utenti online

Liste Civiche: 'La consigliera Andreoni fa demagogia. Necessari gli intereventi all'Abbadia'

Liste Civiche di Osimo 1' di lettura 02/04/2013 - Dire che il Sindaco ha ritirato la delibera sull’Abbadia perché richiesto dalla Andreoni è una bugia. Solo lei può crederlo e dirlo, pensando che la gente ci creda. Solo lei continua a dire male degli uffici e pensare che siano degli autonomi in mano ai politici, pensando di poter trattare le persone come cose, salvo mai scusarsi (i casi ve ne sono a bizzeffe; è la tipologia della sua condotta politica. Ben nota dopo il caso Severini che cuoce nel suo partito come stoffa di teatro che brucia).

Pensare all’ombra del grande vecchio che gestirebbe il tutto alle spalle del Sindaco, è tipico di chi adotta tale comportamento in proprio, cercando di farlo apparire in carico ad altri. L’unica cosa di cui la Andreoni si è convertita è la necessità di realizzare strade all’Abbadia, dopo che per anni ha partecipato a battaglie di ogni tipo per impedire che avvenissero.

Infatti, anche la delibera a cui la Andreoni si riferisce è inserita nell’ambito del nuovo PRG che la stessa voleva e vuole mandare al rogo e con esso anche la strada che vorrebbe veder realizzata. Per confermare la natura contraddittoria e demagogica della Andreoni (e del PD che rappresenta) la stessa però non vuole che altre strade già esistenti diventino demanio del Comune, come proprio via Corticelli all’Abbadia o via San Giorgio a San Biagio. In questo caso, per la Andreoni, esistono cittadini di serie D che non meritano di avere interventi del Comune di Osimo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2013 alle 11:16 sul giornale del 03 aprile 2013 - 495 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, su la testa, liste civiche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Lhs





logoEV
logoEV