utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Giovani artisti portano al successo la rassegna 'Scintille al Museo: labirinto del contemporaneo'

2' di lettura
830

Grande successo di pubblico e critica per la prima edizione della rassegna artistica'Scintille al Museo: labirinto del Contemporaneo' tenutasi in tre distinte serate presso il Museo Civico di Osimo. Tale innovativa rassegna nasce dal desiderio di ringiovanire la proposta culturale della città attraverso lo spettacolo, valorizzando il Museo Civico e dando spazio agli eclettici talenti di alcuni giovani della zona.

Il segreto della riuscita di questo suggestivo e apprezzato evento è stata la sinergia tra diversi elementi: l’estro dei giovani artisti, la professionalità del personale della Biblioteca Comunale F.Cini, infine l’appoggio della Asso, dell’Assessore alla Cultura Achille Ginnetti e del Sindaco Stefano Simoncini. 8 Febbraio, 1 e 22 Marzo 2013: queste le date delle tre serate che hanno ripercorso tre distinte epoche, medievale, moderna e contemporanea, attraverso un diverso e specifico programma a tema sviluppato in forma itinerante nell’inconsueta e affascinante cornice del Museo.

Ogni serata è stata caratterizzata da momenti particolari ed unici, quali relazioni sul periodo storico in questione, spettacoli teatrali, musica classica, inediti live e omaggi a cantautori italiani, esibizioni di saltimbanco, acrobati, ginnaste e spettacoli di focolieri all’aperto. Il tutto si è concluso con una piacevole degustazione finale di vini locali gentilmente offerti dalle Cantine 'Montetorto' di Osimo e 'le Terrazze' di Numana.

Particolarmente coinvolgente ed emozionante è stata la location museale, 'Tempio dell’Arte', che ha consentito allo spettatore di immergersi nelle opere e negli spettacoli lasciandosi coinvolgere da un mix di emozioni sempre diverse. Un luogo che si trasforma da statico a dinamico in cui l’Artista crea e si esprime con semplicità e volontà di reinterpretare la tradizione interessandosi del presente, avendo acquisito memoria del passato. Particolare ammirazione per le capacità artistiche ed organizzative di validi talenti che hanno saputo curare con grande passione ed entusiasmo una felice manifestazione, dimostrando merito ed impegno anche in questo periodo di “buio intellettuale” facendo scattare nuove scintille, unendo la testa del sognatore e le mani dell’operaio per la riacquisizione di una realtà nuova. Utilizzando le parole di Charles Baudelaire: 'Occorre far indigestione del mondo e da questa indigestione trarne ispirazione' .





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2013 alle 09:34 sul giornale del 29 marzo 2013 - 830 letture