utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Judo: Club Sakura migliore società alla Coppa Umbra e alle Regionali di Marotta

8' di lettura
1413

Ancora un impegno doppio per il Judo Club Sakura Osimo ASD e tanti applausi ai suoi atleti che sabato 23 e domenica 24 marzo 2013 hanno preso parte alla seconda edizione della 'Coppa Umbria' a Spello (PG) e al Campionato Regionale presso il palasport di Marotta – e alcuni hanno partecipato ad entrambe.

In questo primo weekend di primavera, il Club osimano ha registrato un 'ambo' speciale: due primi posti nelle classifiche per società, affermandosi come migliore società in entrambe le manifestazioni. Di seguito tutti i risultati. II Coppa Umbria, Spello (PG) Sabato pomeriggio sono sedici gli atleti osimani in gara. Cominciamo dalla classe Ragazzi (2003-2002).

In campo femminile Rebecca Rossi (-36kg) ha fatto due incontri – andata e ritorno – con la sua avversaria battendola con quattro ippon e piazzandosi così al 1° posto. Margherita Spadoni (-40 kg), sola come ragazza, ha combattuto con i maschietti senza sfigurare, anzi ricevendo i complimenti anche degli altri insegnanti: Margherita ha vinto bene due incontri, ma nell’ultimo incontro, dopo aver fatto un ippon di seoi a sinistra, non è riuscita a fuggire a terra e perde l’ultimo incontro per doppio ippon; comunque meritatissimo 2° posto.

In campo maschile Davide Fusella (-40 kg) vince tre incontri con delle belle azioni tecniche sbaragliando i suoi avversari e piazzandosi al 1° posto, come pure un grintoso come non mai Nicola Giuliodori (-45 kg), che vince anche lui tre incontri portando diverse proiezioni ma anche immobilizzazioni a terra. Vanni Simoncini (-50 kg) vince per ippon il primo incontro ma cede al suo avversario nel secondo e deve accontentarsi della medaglia d’argento.

Prima prova assoluta per le cinture bianche Christian Battista (-50 kg) e Lorenzo D’Andreis (-55 kg), un po’ nervosi ed emozionati per l’esordio: entrambi non riescono ad imporsi sugli avversari più esperti, ma ormai il ghiaccio è rotto e la prossima gara vi aspetta per dimostrare quanto appreso in palestra. Per la classe Esordienti A hanno preso parte alla gara otto atleti. In campo femminile Rebecca Amantini (-44 kg) supera per ben due volte la sua avversaria – andata e ritorno – e si piazza al 1° posto. Annalisa Gianfelici (-63 kg), sola in categoria, vince due incontri di andata e ritorno fuori gara con il nostro atleta Paolo Marchetti (-60 kg), anche lui solo in categoria.

Per quanto riguarda gli altri maschi del Sakura, a Francesco Giuliodori (-40 kg) non bastano i due yuko piazzati nel primo combattimento né tantomeno l’ippon indiscutibilmente a suo favore nel secondo per portare a casa la vittoria, e si ferma al 5° posto. Nella stessa categoria Stefano Staffolani (-40 kg) vince il primo incontro di yuko e perde il secondo per doppio waza ari e si piazza direttamente al 3° posto. Leonardo Cingolani (-55 kg), partito un po’ teso, pian piano rimonta fino all’ippon vincente di goshi guruma, poi nell’incontro successivo si spegne dopo essere andato in vantaggio di waza ari e perde per ippon come pure nell’ultimo combattimento per la finalina: 5° posto. Mattia Proietti e Filippo Mucci gareggiano insieme nella categoria -45 kg: avanzano entrambi fino alla finale con tre vittorie conquistate ciascuno; nella finale Filippo viene premiato dal giudizio arbitrale per più attacchi portati, quindi 1° posto per lui, davanti all’amico Mattia, 2° classificato.

L’unico rappresentante per gli Esordienti B è Stefano Di Renzo Mannino (-66 kg), che vince tre incontri per ippon senza subire alcun punteggio contro, guadagnando così la vetta del podio. Il Sakura Osimo, grazie ai piazzamenti di tutti gli atleti in gara, vince il 1° posto nella classifica generale per società. Domenica mattina invece sono gli atleti più piccoli, i Pre-Agonisti delle classi Bambini (2008, 2007, 2006) e Fanciulli (2005-2004) ad essere impegnati nella gara di Spello. Angelica Amantini – alla sua prima gara – vince un incontro per o soto gari e ne perde due con dei maschietti un po’ più robusti di lei: la sua prima medaglia è un bronzo. Terzo posto anche per il piccolo Manuele Affinito – pure lui alla sua prima competizione – il quale perde due incontri e ne pareggia uno, ma si mette in luce con un ippon di seoi nage molto bello. Il fratello maggiore Alessandro Affinito conquista il 1° posto vincendo bene tutti e tre gli incontri con le tecniche ippon seoi nage e goshi guruma. Giorgia Teoli, 2° posto, vince due combattimenti di seoi nage e ne perde uno per contro-tecnica del suo avversario. Stesse disattenzioni per Daniele Braconi, che viene beccato in contro-tecnica per ben due volte dai suoi avversari; nel terzo match si rifà sfoderando un tai otoshi da manuale, ma si ferma sul gradino più basso del podio. Un po’ sotto tono Enrico Sgardi, che non riesce a tirar fuori il meglio di sé perdendo male i due incontri disputati, seguendo sempre l’iniziativa degli avversari: 3° posto per lui. Gabriele Mancini, 2° posto, perde un incontro mentre gli altri due terminano in parità, ma si mostra molto più attento e concentrato di quanto faccia in allenamento. Federico Gismondi vince tutti e tre i combattimenti, tirando parecchie spazzate e marcando un ippon pure di harai goshi: bravo! Pietro Giantomassi perde tre incontri in cui, probabilmente, l’agitazione della prima gara ha prevalso sulle qualità tecniche: medaglia di bronzo. Gabriele Veschetti perde un incontro e ne pareggia due, tuttavia per un gioco di punteggi si piazza al 1° posto. Alla fine comunque tutti si sono divertiti… e speriamo in una massiccia partecipazione al prossimo appuntamento ad Urbino.

Sempre domenica 24 marzo, i nostri portacolori sono stati protagonisti in due eventi presso il palasport di Marotta: le qualificazioni al Campionato Italiano Assoluto (la massima manifestazione individuale nazionale, riservata esclusivamente ai judoka civili e militari graduati cintura nera) e il Campionato Regionale per le classi Esordienti A (2001), Esordienti B (2000, 1999) e Cadetti (1998, 1997, 1996). Per il primo appuntamento salgono sul tatami due giovani Juniores e un Seniores; nessuno dei tre riesce purtroppo a centrare la difficile qualificazione. Walter Lasca (-73 kg) non rientra nel peso, per cui passa alla categoria -73 kg, in cui trova altri tre atleti: il sorteggio non è favorevole e al primo combattimento lo vede contro un forte atleta di Chiaravalle che ha la meglio e lo blocca a terra: 3° posto. Federico Sabbatini (-81 kg) perde entrambi gli incontri: poca fiducia nell’attaccare e poca determinazione non gli consentono di imporsi sui suoi avversari. Francesco Angeletti (-90 kg) perde con un atleta di San Marino nonostante gli svariati attacchi portati, mentre nel secondo incontro si guadagna la medaglia d’argento riuscendo a marcare uno yuko. Finite le fasi di qualificazione, sono cominciati i Campionati Regionali. Conquistano senza combattere il titolo regionale – in quanto sole in categoria – le Cadette Eleonora Braconi (-70 kg) e Lorenza Giuliodori (-57 kg).

Tra gli Esordienti A i ragazzi portano a casa ben tre ori con relativi titoli regionali: Mattia Proietti (-45 kg cinture blu/marrone) vince un incontro subito per ippon; Filippo Mucci (-45 kg cinture gialla/verde) vince due incontri per ippon; Annalisa Gianfelici (-63 kg) vince un incontro con qualche piccolo errore sulla rotazione del corpo, ma attacca e porta a casa il titolo regionale per una sanzione della sua avversaria. Per gli altri Esordienti A, 2° posto per Francesco Giuliodori (-40 kg) e Paolo Marchetti (-60 kg), i quali vincono e perdono un incontro; nulla di fatto invece per Stefano Staffolani (-40 kg), ancora alle prime esperienze in gare agonistiche, il quale perde due combattimenti. Per gli Esordienti B, presente solo Stefano Di Renzo Mannino (-66 kg) che vince subito per ippon il suo unico incontro e conquista il titolo e il 1° posto.

Per i Cadetti, prima prova assoluta nelle competizioni per la cintura gialla Marco Giovanelli (-81 kg), che si ritrova a combattere con le cinture blu e marroni: perde due incontri e ne vince uno per squalifica del suo avversario; 5° posto. Michelangelo Mezzelani (-66 kg) si riconferma Campione Regionale nella sua categoria, vincendo tre incontri tutti per ippon. Nella classifica finale per società il Sakura Osimo, grazie ai piazzamenti degli undici partecipanti, si aggiudica il 1° posto davanti a tutte le altre palestre marchigiane.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2013 alle 18:45 sul giornale del 27 marzo 2013 - 1413 letture