utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

'Ad Osimo l'Ospedale di rete fino al nuovo Inrca'. Per la Giacchetti la città è penalizzata

1' di lettura
1225

Giovedì pomeriggio si è tenuto un incontro con Direttore Generale ASUR dott. Ciccarelli con alcuni Sindaci dell’Area Vasta 2 per discutere il piano di riorganizzazione degli ospedali che insistono sull'area, prima della conferenza dei Sindaci convocata nella sede di Fabriano.

L’Ospedale di Osimo come riferisce l’assessore Gilberta Giacchetti, presente all’incontro, rimane in questa ristrutturazione come Ospedale di Rete fintanto che non ci sarà il nuovo Ospedale INRCA-Ospedale di Rete. Che cosa si prevede nelle more dei tagli per questo Ospedale?

Viene riferito dal Direttore Generale che rimarranno in funzione i reparti di Medicina, di Chirurgia, di Pneumologia, ma che a tutt'oggi i due ultimi sono privi del primariato, Pronto Soccorso, che come previsto dal protocollo d'intesa firmato tra Comune e Regione nel 2009 sarà ampliato, sarà potenziato il Laboratorio analisi, mentre non sarà mai attività l'unità di ortopedia e vi è un rischio reale di smantellamento del reparto di Ostetricia e Ginecologia, sebbene d'eccellenza.

Via via e ancor prima del nuovo Ospedale sembra proprio che l'unico Ospedale della Valmusone pezzo per pezzo venga smontato. L'amministrazione non può permettere che Osimo e la vallata del Musone sia privata dei servizi sanitari e come ha fatto in passato (acquisto Tac, colonscopia virtuale ..) si adopererà per attivare strutture sanitarie semplici ma che siano di supporto per i cittadini che hanno bisogno di salute.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2013 alle 10:53 sul giornale del 26 marzo 2013 - 1225 letture