utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Interrogazione della Andreoni in Consiglio Comunale : 'Quanto dovremo pagare per la Tares' ?

1' di lettura
1226

Paola Andreoni
Dopo l’anno dell’Imu siamo entrati nell’anno della Tares. Quanto dovremo pagare per la nuova tassa sui rifiuti? Gli osimani già da diversi anni sono, per scelta delle liste cittadine, in regime tariffario. Vale a dire che le famiglie e le imprese stanno già coprendo con la tariffa attualmente applicata, il costo complessivo del servizio così come richiesto dall’applicazione della nuova Tares.

Lo stesso Sindaco Simoncini in fase di presentazione dei Bilanci preventivi, ha più volte promesso che l’anticipata applicazione della Tariffa nel nostro territorio, con i conseguenti sacrifici economici imposti a famiglie e imprese, avrebbe rappresentato nel tempo un vantaggio, con benefici per gli osimani.

Come gruppo consiliare PD abbiamo sempre rilevato e criticato l’elevata tariffazione che è stata applicata in questi anni alle utenze osimane rispetto a quelle di altri Comuni, e oggi non accetteremo, dopo tutti i sacrifici già richiesti, una nuova batosta sulle tasche dei cittadini e delle imprese osimane.

L’applicazione della Tares 2013 in Osimo non può rappresentare un aumento della pressione fiscale per le imprese e per le famiglie osimane. Sarebbe inaccettabile poiché anche a causa della crisi economica la produzione di rifiuti urbani è diminuita e l’incidenza dei buoni risultati della raccolta differenziata effettuata dagli osimani ha consentito una forte riduzione dei costi di smaltimento.

Un’ulteriore richiesta di aumenti tariffari sarebbe insostenibile e ingiustificata. L’unica strada da percorrere non è aumentare la pressione fiscale e tributaria ma un drastico taglio della spesa improduttiva.



Paola Andreoni

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2013 alle 16:34 sul giornale del 21 marzo 2013 - 1226 letture