utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'

Assemblea pubblica all'Aspio. Il Comune chiede alla Provincia più attenzione per il torrente

2' di lettura
848

fiume Aspio Camerano
Affollatissima assemblea pubblica, martedì 5 Marzo, al Circolo ANSPI 84 dove il Sindaco Simoncini con l’Assessore Francioni e il Comandante Galassi hanno incontrato i residenti dell’Aspio di Osimo. Il Sindaco con il neo Presidente Silvano Pugnaloni ha presentato i nuovi consiglieri di quartiere dell’Ambito Valle Aspio al centinaio di residenti presenti e poi ha analizzato le questioni approfondite a seguito di sopralluogo effettuato con i tecnici comunali.

In particolare si è evidenziato di chiedere alla provincia di Ancona una maggiore attenzione al torrente Aspio che presenta naturali criticità legate a vegetazione arborea a rischio cedimento, piccole frane non ancora riparate da tempo; sono state poi evidenziate delle criticità su dei fossi in località via Soderini che, a causa di sottopassi privati non adeguatamente grandi, in caso di forti piogge creano casi di esondazione.

Il Sindaco, sottolineando che i lavori di adeguamento sono di natura privata, ha garantito il contributo dell'Amministrazione Comunale qualora i privati intervengano, stante il beneficio che ne deriverebbe dall’adeguamento delle strozzature nei fossi esistenti. Il Sindaco ha poi illustrato i programmi dell’Amministrazione Comunale e le problematiche connesse al patto di stabilità e ai tagli statali.

Massimo apprezzamento dei presenti hanno ottenuto l’installazione del box per autovelox in via D’Ancona, vista la pericolosità causata dall’alta velocità degli automezzi. Così come massimo apprezzamento è stato espresso per i nuovi servizi di pattugliamento del territorio da parte della Polizia Municipale, di recente inaugurati a Osimo Stazione, che interessa anche l’Aspio. E’ stata infine presentata la variante alla lottizzazione Pizzichini in Via Cittadini dove il Comune ha posto la prescrizione che ogni abitazione sia dotata di almeno due posti auto a cielo aperto.

La serata, partecipatissima e cordiale, è stata l’occasione, per molti cittadini, di uno scambio di opinione con gli amministratori e con il Comandante della Polizia Municipale su molti temi e per chiedere spiegazioni rispetto a diverse questioni.

E’ stato infine illustrato il progetto di collettamento di tutte le acque di scarico della zona dell’Aspio, a depurazione consortile, che sarà realizzato a carico dell’Astea nel 2014, cosicchè tutto il territorio comunale di Osimo sarà collegato al depuratore.



fiume Aspio Camerano

Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2013 alle 18:30 sul giornale del 07 marzo 2013 - 848 letture