utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Castelfidardo: In città il raduno giovanile di tiro a volo. Atteso l'olimpionico Masismo Fabbrizi

2' di lettura
493

Un grande appuntamento attende gli appassionati di tiro a volo e dello sport in genere. A partire da giovedì 6 marzo, per tre giorni, l’Associazione Sportiva 'Tiro a Volo Castelfidardo' ospita il raduno invernale del settore giovanile, con la partecipazione di 30 giovani provenienti da tutta Italia.

Ad accompagnare le giovani promesse del tiro a volo saranno Alberto Di Santolo coordinatore dello staff nazionale, Luciano Innocenti e Antonello Iezzi per la fossa olimpica, Bruno Rossetti per lo skeet, Francesco Bellico per il double trap ed il preparatore atletico delle squadre azzurre Fabio Partigiani.

A dare il benvenuto della Regione Marche nella presentazione che si tiene giovedì alle ore 18.30 presso il Klass Hotel, saranno il Consigliere Federale Sergio Dubbini, il Delegato Regionale Ivano Campetella, il Delegato Provinciale Francesco Flamini , il Presidente Regionale del Coni Fabio Sturani il Delegato Provinciale del Coni Fabio Luna, il Vice Presidente della Regione Marche Giacomo Bugaro,
il Sindaco del Comune di Castelfidardo Mirco Soprani e l’Assessore allo Sport Tania Belvederesi.

Il raduno, che permetterà ai giovani atleti di prendere dimestichezza con le innovazioni tecniche volute dall’ISSF, apre ufficialmente la stagione che il 17 marzo vedrà impegnati tiratori e tiratrici sulle pedane di Lonato per il Primo Gran Premio del Settore Giovanile.

Il programma del raduno prevede attività di preparazione tecnica e fisica; sarà possibile vedere le giovani promesse sui campi da tiro a partire dalle 09.30 fino alle 16.00 nelle giornate di venerdì e sabato, mentre domenica gli allenamenti avranno inizio alle 9.00 e termineranno alle 12.00.

Testimonial d’eccezione della giornata inaugurale il campione marchigiano Massimo Fabbrizi (foto), medaglia d’argento olimpica a Londra 2012.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2013 alle 18:12 sul giornale del 05 marzo 2013 - 493 letture