utenti online

Castelfidardo: in arresto respiratorio dopo la minestrina. Bimbo di due anni salvato dai sanitari

ambulanza 1' di lettura 03/03/2013 - C’è mancato poco perché un bambino di appena due anni, residente con la famiglia ad Acquaviva, soffocasse nel sonno per un rigurgito. A dare l’allarme appena in tempo i genitori che, dopo aver dato al loro bambino la minestra, si sono accorti della perdita di coscienza del pargolo , nel frattempo diventato cianotico.

L’arresto respiratorio è stato scongiurato dall’intervento dei sanitari. Dopo il successivo trasporto in eliambulanza all’ospedale di Torrette e poi al Salesi, le condizioni del bambino si sono stabilizzate. La maggiore incognita riguarda eventuali danni al cervello arrecati dall’ipossia conseguente all’arresto respiratorio.







Questo è un articolo pubblicato il 03-03-2013 alle 21:40 sul giornale del 04 marzo 2013 - 2748 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, ambulanza, vivere osimo, roberto rinaldi, arresto respiratorio, danni cerebrali, minestrina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/J04