utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Basket: la Robur vince il derby con la Vis Castelfidardo

3' di lettura
551

Derby doveva essere è così è stato. Una partita vibrante, piacevole, con una Vis Castelfidardo coriacea fino alla fine che ha reso difficile, e non poco, la vita della Robur. Anche se alla fine il tabellone segnava 94-85 proprio per l’Edilcost, che ha gestito la partita ma che sul finale si è dannatamente complicata la vita.

La cronaca della partita. Nel primo quarto si procede all’insegna dell’equilibrio fino al quinto minuto di gioco quando l’Edilcost piazza un mini break di 5-0, ma la Vis riesce a colpire dall’arco dei 6,25 e ciò gli permette di rimanere in linea di galleggiamento. La Robur trova l’allungo sul +10 quando mancano tre minuti alla fine del parziale con gli uomini di Carletti che si mettono a difendere a tutto campo, finchè a fine periodo i ragazzi di coach Balercia chiudono sul 28-13.

Nel secondo quarto si assiste ad una frazione pirotecnica punto a punto, con l’Edilcost che trova ottime soluzioni dai suoi uomini con i tiri da tre e con un Graciotti devastante che mette a segno 15 punti nel periodo, mentre Castelfidardo con i suoi attacchi veloci manda in difficoltà la difesa osimana. Si va al riposo lungo sul 52-37
Nel terzo quarto si continua sulla falsariga del secondo con la partita molto piacevole e piena di azioni da una parte e dall’altra. Si chiude sul 76-57.

Nell’ultimo quarto l’Edilcost parte molle e non trova contromisure alla veemenza della Vis che riesce a rimontare quasi tutto lo svantaggio, colpendo spesso dall’arco dei 6,25, portandosi a -6 quando ci sono ancora cinque minuti da giocare. La partita si riapre improvvisamente, con la Robur che si ritrova i lunghi gravati di 4 falli e con gli arbitri che lasciano giocare all’inglese, per usare un paragone calcistico, ma Castelfidardo perde per 5 falli sia Bartocci che Pecorari e si ritrova con poche rotazioni nel momento topico della partita. L’Edilcost con due triple in successione di Cardellini e Ruini ricaccia la Vis a -11 quando mancano due minuti da giocare, con gli uomini di coach Carletti che sprecano troppo nel finale. Si finisce sul 94-85 per la Robur.

Soddisfatto a metà coach Massimo Balercia (in panchina vista l’indisponibilità di coach Francesco Francioni che in settimana non ha potuto seguire neanche gli allenamenti, portati avanti proprio da Balercia, Marco Paccioni e tutto il prezioso staff osimano) “Alla fine siamo calati e abbiamo anche forzato troppi tiri, diciamo che la gestione finale non è stata proprio il massimo” – ha esordito il coach osimano – “ci siamo troppo innervositi e non siamo stati lucidi. Dobbiamo riuscire ad essere concentrati per quaranta minuti senza cali di tensione, altrimenti si va in difficoltà. Abbiamo disputato un’ottima prima frazione di gioco in cui abbiamo concesso poco ai nostri avversari e ciò ci ha permesso di ‘vivere di rendita’ fino alla fine. Poi la partita è cambiata e gli attacchi hanno prevalso sulle difese. Era una partita difficile perché era sempre un derby con tanti ex osimani che volevano mettersi in mostra ed avevano uno stimolo in più ma alla fine – ha concluso il coach roburino – l’importante era portare a casa i due punti e ci siamo riusciti”.

EDILCOST OSIMO – VIS CASTELFIDARDO 94-85 (28-13; 24-24; 24-20; 18-28)

EDILCOST OSIMO: Ruini 8, Cardellini 11, Graciotti R., David 7, Armento, Vignoni, Conti 13, Schiavoni 23, Graciotti E. 18, Magliani 14 All. Balercia

VIS CASTELFIDARDO: Giampieri 6, Gemini, Bartocci 11, Marini 12, Monaci 24, Traini 3, Carletti 11, Pecorari 6, Strappato 12, Granato All. Carletti
Arbitri: Rapacci Andrea e Forconi Mattia di Tolentino (MC).



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2013 alle 19:32 sul giornale del 29 gennaio 2013 - 551 letture