Carabinieri: bilancio delle attività del 2012

Carabinieri 4' di lettura 04/01/2013 - Bilancio positivo per la Compagnia CC di Osimo (AN) che chiude l’anno 2012 avendo contribuito in un costante e continuo miglioramento generale della situazione dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica in tutta la Val Musone e Riviera del Conero, nell’ambito della giurisdizione di competenza, così come riscontrato dai dati statistici del Ministero dell’Interno ed in possesso della Prefettura e del Comando Provinciale CC di Ancona.

L’attività preventiva, finalizzata al controllo del territorio e mirata all’individuazione delle attività illecite con il conseguente contrasto e repressione dei reati, posta in campo con una moltitudine di servizi esterni automontati, coordinati e consorziati (carabiniere di quartiere, pattuglie, perlustrazioni, posti di blocco e di controllo, servizi di O.P. e di P.G., controllo esercizi pubblici e attività industriali) effettuati dai militari e dai reparti dipendenti, ha permesso di effettuare un monitoraggio incessante, con una persistente e aggiornata attività informativa, diretta alla salvaguardia della legalità e dell’incolumità pubblica, sorvegliando la proprietà privata, e imponendo ovunque “tolleranza zero”, in un comprensorio molto vasto ed economicamente e turisticamente importante e rilevante della provincia di Ancona, confinante con quella maceratese.
Ciò ha contribuito ad un decremento dell’andamento dei reati anche denuncianti equivalente a – 20,02% rispetto all’anno precedente. Questi alcuni risultati importanti conseguiti rispetto all’anno 2011:

Persone arrestate nr. 119 (+ 8,18%);
Reati consumati e denunciati nr. 2113 (- 529);
Reati predatori (furti vari) in diminuzione del – 18,67%;
Andamento altri reati (ricettazione, estorsione, truffa, incendio, danneggiamento e prostituzione) – 17,39%;
Rapine denunciate nr. 16 e scoperte nr. 10 (+ 6,67%);
Contrasto agli stupefacenti: delitti perseguiti nr. 45 (+ 18,42%); persone denunciate nr. 19 (- 24%); persone arrestate nr. 26 (+ 100%);
Droga sequestrata in Kg. 5 (+ 25%).

In sintesi, da un raffronto dei dati sull’andamento dei delitti consumati nel triennio 2010-2012, si evidenzia una importante diminuzione pari a – 23,01%.
Dati salienti fondamentali a testimonianza del concreto impegno quotidiano espletato dagli uomini e dalle donne dell’Arma, in piena vicinanza alla cittadinanza e contribuendo a produrre sicurezza e senso civico.
Il Senso dello Stato e l’abnegazione sono gli strumenti vincenti attraverso cui è stato possibile articolare una serie di specifici servizi attuando piani di sicurezza con fitti controlli organizzati nell’ambito del noto dispositivo “TERRA SICURA”, in coordinamento con le altre FF.PP. (Commissariato P.S., Tenenza G.di F., Polizie Municipali) e la preziosa collaborazione dei Vigili del Fuoco di Osimo, in ottemperanza con le direttive della Prefettura di Ancona ed in sinergia con la Procura della Repubblica di Ancona.

L’efficace azione di direzione, coordinamento e controllo del Comando della Compagnia di Osimo, è risultata vincente nel contrasto e diminuzione dei delitti, preservando e assicurando il buon andamento della vita sociale nel contesto delle realtà locali.

Si indicano le operazioni di servizio di maggior risalto compiute nell’anno 2012:

Mese di febbraio:
a) Operazione “TAMBURO”, che si concludeva con l’arresto dei tre rapinatori napoletani camorristi, autori di tre rapine in banca consumate in Camerano, Osimo Stazione e Castelfidardo;
b) Operazione antidroga in Numana per la scoperta del “Supermecato della droga” con l’arresto in flagranza di nr. 4 pregiudicati ed il sequestro di un consistente quantitativo di sostanze stupefacenti;

Mese di Marzo:
c) Operazione “Sommerso”, con la scoperta di un laboratorio cinese clandestino in Osimo e la consegnte sospensione dell’attività e denuncia del titolare;
d) Operazione “GIOIELLO”, che si concludeva con l’arresto di due giovani rapinatori pregiudicati pugliesi, responsabili di una rapina ad una gioelleria in Castelfidardo (AN), raggiunti a Vieste (FG) e reclusi nel carcere di Foggia;

Mesi di Aprile, Maggio e Giugno: contraddistinti dalle numerose operazioni antidroga in tutta la Val Musone e fino a Filottrano, con arresti e sequestri di sostanze stupefacenti. La più impotante denominata “OPERAZIONE TESTA DI MORO”, con nr. 4 arresti e stroncando un traffico di sostanze stupefacenti dalla Spagna;

Mesi di Luglio, Agosto e Settembre: contraddistinti dall’attività di servizio denominata “ESTATE SICURA”, contrastando i reati contro il patrimonio e la proprietà privata, operando molteplici arresti per furti vari;

Mesi di Ottobre, Novembre e Dicembre: continuando nell’attività repressiva dei reati contro il patrimonio, servizi antidroga e leggi speciali. Significative sono le operazioni: “OPERAZIONE Ghost Money”, sgominando una banda rumena dedita a furti e prostituzione in 4 regioni italiane; “OPERAZIONE FULMINE”, stroncando il traffico e spaccio di sostanze stupefacenti (cocaina) dalle Marche all’Umbria; “OPERAZIONE CAPOLINEA”, sgominando una banda di bulgari dedita a furti in supermercati dell’Abruzzo e ad Ascoli Piceno, bloccati con la refurtiva all’uscita dell’A14 al casello dell’Aspio (Ancona Sud-Osimo).

Per l’anno 2013, rimangono immutati gli obiettivi operativi della Compagnia, consistenti in un incremento e potenziamento ulteriore nella prevenzione e contrasto a tutte le forme di illegalità, auspicando risultati ancora più evidenti e rassicuranti per i cittadini e le istituzione locali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2013 alle 19:28 sul giornale del 05 gennaio 2013 - 535 letture

In questo articolo si parla di attualità, carabinieri, Compagnia dei Carabinieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/HT4