Basket: la Edilcost Osimo piega la terribile Vigor Matelica

Basket 3' di lettura 10/12/2012 - Grande prova sportiva della squadra osimana, una vittoria importantissima perché permette anche l’aggancio in classifica a quota 16 punti, terza posizione, nei confronti della squadra maceratese.

Cuore. Grinta. Tenacia. Queste tre parole sintetizzano al meglio la grande prova della Edilcost Osimo che piega la temibile Vigor Basket Matelica per 75-63. Vittoria importantissima perché permette anche l’aggancio in classifica a quota 16 punti, terza posizione, nei confronti della squadra maceratese.

Primo quarto in cui i ragazzi di Francioni rincorrono per tutto il periodo. Matelica prova più volte la fuga, arrivando fino al +6, grazie anche alla straripante fisicità del duo Usberti (il grande ex) – Quercia che mettono insieme la bellezza di 17 punti solo nella prima frazione.

La Robur però, con grande tenacia, riesce a non far scappare la lepre Matelica chiudendo di fatto sul 22-23. Nel secondo quarto si prosegue sulla falsariga del periodo precedente, finchè l’Edilcost riesce a mettere la testa avanti, +1 al sesto minuto.

Con il passare dei minuti l’ottima difesa di coach Francioni prende le misure sul duo Usberti – Quercia, ma la Robur mostra un certo appannamento dall’arco dei 6.25, non riuscendo così a trovare un allungo. Si va al riposo lungo sul 39 - 41. E’ nel terzo quarto che la Robur inizia a fare le prove generali per quello che sarà il break decisivo: infatti i ragazzi di coach Francioni arrivano al +5, a tre minuti dalla fine, per chiudere per la prima volta in avanti sul 57-54. Nell’ultimo quarto il cuore e la grande grinta in difesa mandano letteralmente in tilt la manovra degli uomini di coach Sonaglia, che perdono lo smalto visto fino a quel momento.

Quando mancano quattro minuti alla fine l’Edilcost va sul +8, arrivando poi al massimo vantaggio sul +13, grazie alle triple in successione di David e Cardellini. Il finale va in porto con una buona gestione del margine fin lì accumulato, che consente alla Robur di cogliere l’ottava vittoria stagionale e di iniziare nel migliore dei modi questo girone di ritorno.

Finisce 75-63. Soddisfatto coach Francesco Francioni della prestazione odierna “Oggi abbiamo disputato un’ottima partita. Ci siamo ripresi alla grande dalla partita di Pedaso. Tatticamente siamo stati perfetti, abbiamo sofferto all’inizio Usberti e Quercia ma poi siamo riusciti a limitare tutti gli altri, chiudendo le loro fonti di gioco. Da domani dovremo rimettere in campo la rabbia, la difesa e l’agonismo visti oggi in campo per affrontare la trasferta di Spoleto, sulla carta facile, ma che presenta le sue insidie.” Infine un bilancio generale al giro di boa del campionato.

“Siamo arrivati dove siamo grazie all’ottimo lavoro compiuto finora. L’obbiettivo sicuramente è sempre crescere ma adesso è il momento di fare quel passo in più per cercare di lottare fino alla fine con le più forti. I ragazzi devono solo acquisire consapevolezza nei loro mezzi, perché possiamo giocarcela alla pari con tutti. Il campionato è molto livellato, le squadre dietro di noi sono molto agguerrite, a tal proposito faccio i miei complimenti a Castelfidardo per il suo cammino fino adesso, l’importante - ha concluso il coach giallorosso - sarà mantenere sempre alta la concentrazione.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2012 alle 18:39 sul giornale del 11 dicembre 2012 - 324 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, osimo, robur basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/G6A





logoEV