utenti online

Offagna: il sindaco Gatto, 'No alla cancellazione dei piccoli Comuni'

Stefano Gatto 1' di lettura 21/11/2012 - Il sindaco di Offagna presente a Milano, mercoledì 21 novembre, con l’ assessore Filippo La Rosa e il il sindaco di Numana, Marzio Carletti, alla mobilitazione nazionale Anci contro il Patto di stabilità e la fusione delle funzioni

“Cancellare i piccoli Comuni, che sono il 70% dei Comuni italiani, a seguito del Patto di stabilità del Governo Monti, con l’estensione oltre i 5 mila abitanti e la fusione di varie funzioni, non è una iniziativa che come Amministrazione comunale condividiamo, in quanto non riteniamo essere un guadagno allo spreco economico ma un taglio negativo ad una preziosa risorsa umana per la popolazione, quella dei Comuni, soprattutto quelli piccoli”.

E’ quanto ha dichiarato il sindaco di Offagna, Stefano Gatto, nel partecipare alla mobilitazione nazionale dell’Anci-Associazione nazionale dei comuni italiani, svoltasi nella mattina di mercoledì 21 novembre a Milano in Piazza Santa Maria delle Grazie, attivata per richiedere la riscrittura delle regole e la non estensione ai piccoli Comuni, e ribadire l’assoluta insostenibilità e ingestibilità tecnica dell’estensione del Patto di stabilità ai Comuni tra 1.000 e 5.000 abitanti, chiedendo la cancellazione di tale regole ai danni dei piccoli Comuni. L’applicazione del Patto di stabilità anche ai piccoli Comuni è prevista a partire dal 1° gennaio 2013. Insieme al sindaco Gatto, presenti a Milano, tra gli altri, l’assessore del Comune di Offagna Filippo La Rosa e il sindaco del Comune di Numana, Marzio Carletti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2012 alle 11:29 sul giornale del 22 novembre 2012 - 560 letture

In questo articolo si parla di cronaca, stefano gatto, offagna, comune di Offagna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Gii





logoEV
logoEV