utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

'Bambini in Campagna', l'incontro dibattito di venerdì presso la Fattoria Giuggioloni

2' di lettura
909

Venerdì 7 si é tenuto presso la fattoria Giuggioloni di Osimo l'incontro promosso dall'associazione Lilliput a conclusione del centro estivo 'Bambini in campagna'. L'incontro, aperto alla cittadinanza, aveva lo scopo di raccontare l'esperienza vissuta nei mesi estivi da un folto gruppo di bambini osimani.

Dal mese di giugno, infatti, ha preso avvio la collaborazione fra il centro educativo dell'associazione Lilliput ed i proprietari della fattoria Giuggioloni di via Acquaviva per offrire ai bambini dai 6 agli 11 anni un'occasione unica di scoperta e divertimento. Le attività quotidiane avevano lo scopo di stabilire rapporti di collaborazione e di rispetto fra i bambini che si sono cimentati in attività di costruzione (la casa dai mattoni di fango), di artigianato (telaio a mano) e di infinita scoperta dell'ambiente. La fattoria e la campagna circostante hanno costituito un territorio ricchissimo di stimoli, d'esperienze, d'avventure. I bambini hanno partecipato all'accudimento degli animali: oche, galline, cani, conigli, cavalli, maiali, gatti. La nascita dei cuccioli, la morte di un animale destinato ad essere mangiato hanno dato lo spunto ad osservazioni di carattere etico che i piccoli hanno interpretato con osservazioni e discussioni di gruppo. I ritmi della campagna, la partecipazione a piccoli lavori nell'orto e nel frutteto hanno dato la possibilità di misurarsi con la realtà del ciclo stagionale e di lavoro della terra.

La disponibilità e la sensibilità della famiglia Giuggioloni hanno costituito un ulteriore arricchimento fatto di saperi tradizionali da tramandare, di buona cucina da assaggiare. Rispetto della natura, apprezzamento del lavoro agricolo ma anche pausa dai ritmi cittadini e valorizzazione della creatività sono stati l'ossatura del progetto 'Bambini in campagna'. Tutto questo é stato raccontato, ai tanti che hanno accolto l'invito, dalle operatrici di Lilliput, supportate dalle dott. Roberta Isidori pedagogista e dalla dot.ssa Alessia Tombesi psicologa che hanno evidenziato l'importanza formativa dell'esperienza appena conclusa. I genitori intervenuti hanno, dal canto loro, rimarcato la soddisfazione dei piccoli protagonisti e la loro, tanto da augurarsi che venga proposto in futuro un laboratorio per 'i grandi' ! Da ricordare, nel corso della presentazione, l'omaggio con una seggiola vuota ed un suo libro a Gianfranco Zavalloni, educatore, ispettore scolastico, teorico e scrittore, recentemente scomparso, che ha sostenuto con la pedagogia della lumaca, gli orti didattici e tante altre iniziative, la pratica educativa collaborativa e a carattere ambientalista. A conclusione dell'incontro ci sono stati due interventi delle rappresentanti regionali degli agrinido che hanno manifestato forte apprezzamento ed interesse per l'esperienza realizzata, che, come nelle intenzioni delle responsabili di Lilliput, avrà un seguito con la realizzazione di una struttura permanente per garantire continuità al percorso educativo iniziato.





Questo è un articolo pubblicato il 16-09-2012 alle 13:18 sul giornale del 17 settembre 2012 - 909 letture