utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CRONACA
comunicato stampa

Castelfidardo: primo giorno di scuola, il sindaco e l'assessore tra i banchi

2' di lettura
540

Hanno fatto il giro dei vari plessi, portando il saluto dell’Amministrazione Comunale agli studenti che hanno ripreso le lezioni e l’augurio di buon lavoro a tutto il corpo insegnante e non docente: il tour del sindaco Soprani e dell’assessore alla pubblica istruzione Roberto Angelelli è cominciato di buon mattino, quasi al suono della campanella.

Un atto di vicinanza e di verifica della situazione complessiva perché se è vero che la macchina parte a pieno regime con i servizi funzionali, è anche doveroso attribuire a ciascuna componente il giusto merito: “Un ringraziamento particolare lo indirizziamo agli operatori scolastici e alle maestre delle Mazzini, che hanno sopperito con grande generosità alle difficoltà di organico permettendo il regolare avvio dell’attività e l’apertura della nuova sezione d’infanzia Sant’Agostino – dice il sindaco Mirco Soprani -; l’ex personale Ata è stato nominato dal Ministero solo oggi, in notevole ritardo. Ma grazie all’impegno di tutti e dell’apparato comunale, si è riusciti a completare le operazioni di pulizia e allestimento in tempi utili”.

La sede dell’I.C. Mazzini, fresca di ristrutturazione, ha mostrato in effetti un volto accogliente e rinnovato, “ripagato” da un trend di crescita frutto soprattutto delle iscrizioni (49 in più) nelle materne. Il proporzionale aumento dell’I.C. Soprani è distribuito invece fra i vari ordini: le medie rimangono la realtà più corposa (351 alunni, +19), ma continua a tirare (+22) l’elementare Montessori, che raggiunge quota 174. La continuità didattica assicurata da una struttura d’eccellenza quale la nuova scuola media di via Allende interamente dedicata all’indirizzo montessoriano dove per la prima volta si compie il ciclo delle tre classi (I-II-III), stimola evidentemente sempre più famiglie ad affidarsi al metodo della pedagogista chiaravallese. E se i bimbi più piccoli ai rappresentanti Comunali hanno posto le domande più belle nella loro ingenuità (“Il sindaco è quello che chiude le scuole quando nevica?”), non poteva mancare una parola d’incoraggiamento ai “grandi”. Agli studenti dell’Itis Meucci, dove Soprani e Angelelli hanno incontrato il preside Giri, il sindaco ha raccomandato di far fruttare “la qualità formativa offerta da un istituto che negli anni passati garantiva la piena occupazione e che in questi tempi di crisi mette a disposizione preziosi strumenti per prepararsi al mondo del lavoro”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2012 alle 16:28 sul giornale del 13 settembre 2012 - 540 letture