Spending review, il Comune: 'Il sindaco valuterà la proposta di Paola Andreoni'

osimo 1' di lettura 16/08/2012 - La Andreoni denuncia sempre gli sprechi dell’Amministrazione, ma non dice mai quali sono, salvo concentrarsi sugli affitti di alcuni locali privati da parte del Comune.

In realtà facendo bene i conti e togliendo dal calcolo della Andreoni quegli affitti sulla cui necessità concorda la stessa capogruppo del Pd, il “risparmio” sarebbe soltanto di qualche migliaia di euro. Il Comune ha in possesso immobili che potrebbero essere utilizzati, ma che necessitano per il loro uso di interventi dal costo proibitivo rispetto alla spesa sostenuta per gli affittie comunque insostenibili per via dei paletti legislativi sulla spesa pubblica.

Facendo comunque le dovute proporzioni il taglio auspicato dalla Andreoni è davvero infinitesimale rispetto ai milioni di euro di tagli subiti dal Comune di Osimo sotto i governi Berlusconi e Monti. La giunta già da tempo sta facendo la cosiddetta spending review e continuerà farlo non perdendo mai di vistaquelli che sono i servizi essenziali. Si cercherà quindi di valorizzare ulteriormente le risorse umane, immobiliari e quant’altro e verranno prese in esame le proposte in tal senso come quella della consigliera Andreoniche verrà valutata attentamente dal sindaco Simoncini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-08-2012 alle 13:20 sul giornale del 17 agosto 2012 - 1474 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, paola andreoni, stefano simoncini, Comune di Osimo, notizie osimo, spending review

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CRs