MarcheWave, banda larga e sistema wireless anche nelle aree marginali della provincia

Antonio Gitto 1' di lettura 22/05/2012 - Le difficoltà di accesso a internet e i ritardi infrastrutturali alla rete informatica del territorio potrebbero essere solo un lontano ricordo.

La giunta provinciale di Ancona, infatti, ha approvato martedì mattina il progetto esecutivo di “MarcheWave”, che prevede la creazione di un sistema di accesso di tipo wireless nelle aree marginali del territorio regionale per ridurre il “digital divide” di breve periodo.

“MarcheWave” costituisce lo sviluppo di una delle tre linee di azione (l’unica demandata alle Province) previste dal Piano Telematico Regionale lanciato nel luglio del 2008 dalla Regione Marche, che comprende anche la costituzione di una dorsale in fibra ottica per ridurre il “digital divide” di lungo periodo e l’interconnessione in fibra e potenziamento delle centrali telefoniche degli Operatori di Telecomunicazione non ancora connesse.

L’approvazione odierna giunge al termine di un percorso che ha visto le Province di Ancona, Pesaro-Urbino, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno concorrere in maniera sinergica allo svolgimento della gara d’appalto e all’individuazione delle migliori soluzioni tecniche, giungendo nel dicembre 2011 alla sottoscrizione dei contratti per l’affidamento dei lavori al raggruppamento d’impresa Servili Rti.

"L'intervento - afferma l'assessore all'Informatizzazione della Provincia di Ancona Antonio Gitto – è ciò consentirà di proporre all’utenza l’accesso alla rete MarcheWave tramite diverse soluzioni contrattuali. Vediamo così realizzarsi un altro punto importante del nostro mandato, che ci ha visto impegnati nel potenziamento del know how delle nuove tecnologie nell’allargamento dell’utenza in grado di accedere ai servizi informatici, rispondendo in tal modo alla necessità di rimuovere barriere tecnologiche per rilanciare il nostro modello economico e garantire migliori servizi ai cittadini”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-05-2012 alle 15:24 sul giornale del 23 maggio 2012 - 799 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, ancona, antonio gitto, infrastrutture

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/znP