utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Il giudice Piercamillo Davigo ospite dello Ju-Ter Club per 'I Contemporanei'

2' di lettura
476

Di recente Beppe Grillo, dal suo seguitissimo blog, ha descritto così Piercamillo Davigo “un combattente ed è anche un giudice. Sembra un magistrato uscito dal libro di Carlos Castaneda "La via del guerriero".

Davigo, attualmente Consigliere della Suprema Corte di Cassazione, è stato la mente giuridica del pool “Mani Pulite”, facendone parte insieme ai colleghi Antonio Di Pietro, Francesco Saverio Borrelli, Gerardo D'Ambrosio, Ilda Boccassini, Gherardo Colombo. Il libro che sarà presentato ad Osimo, venerdì 13 luglio alle ore 21.15, presso l’Atrio del Palazzo Municipale nell’ambito della terza edizione della rassegna Letteraria “I Contemporanei” curata dai Circoli Culturali Ju-Ter Club Osimo e “+76”, è uscito lo scorso 5 aprile e si intitola “Processo all’italiana” ed è stato scritto dallo stesso Davigo a quattro mani con Leo Sisti, giornalista de “Il Fatto”, già inviato speciale de “L’Espresso”.

“Processo all’italiana” è un’ interessante riflessione degli autori sul sistema giudiziario italiano, dall’inizio del procedimento giudiziario alle diverse fasi del processo, dai ritardi che attanagliano l'Italia dei tribunali, agli ingombranti faldoni che non trovano ancora sostituzione nonostante l’avvento di nuove tecnologie. Il libro di Piercamillo Davigo e Leo Sisti è, pertanto, un viaggio che rivela i lati oscuri del processo, portandoli alla luce del sole e che prende per mano il lettore conducendolo nei meandri dei palazzi di giustizia fino a spiegargli qual è la realtà. “Bastano poche misure anche banali, per ovviare a rinvii continui ed esasperanti - dichiarano gli autori - per rivedere il patteggiamento e il rito abbreviato, i due riti alternativi che non hanno dato i risultati attesi; per consentire gli appelli solo dopo una loro selezione; per rendere effettive le depenalizzazioni, mai adeguatamente realizzate; per mettere la parola fine all’interminabile polemica sulle intercettazioni.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2012 alle 14:11 sul giornale del 23 maggio 2012 - 476 letture