Festa dell'Atletica Osimo, tanti i giovani premiati. Manuel Nemo nominato 'atleta dell'anno'

Manuel Nemo, "atleta dell'anno" 2011 - Atletica Osimo 5' di lettura 02/05/2012 - Si è tenuta lo scorso 25 aprile, presso il PalaBellini, la festa dell’Atletica Osimo con le premiazioni ufficiali per l’attività dell’anno agonistico 2011. Presentatore della giornata l’intramontabile professore Gino Falcetta, il quale ha iniziato ricordando le attività di questa società sportiva, impegnata su più fronti.

Il progetto “l’atletica va a scuola”, che prevede collaborazioni con gli istituti scolastici osimani; l’organizzazione delle varie fasi dei Giochi Sportivi Studenteschi di atletica leggera che si tengono presso il campo di atletica della Vescovara; l’attività motoria per adulti (dallo scorso anno è partito anche un corso di nordic walking, sempre presso il campo di atletica); il Centro Estivo “Pronti … Via”, che torna dopo il successo degli anni passati, dal prossimo 11 giugno al 9 settembre, anche questo al campo di atletica. Tutto questo, naturalmente, oltre all’insegnamento dell’atletica leggera dai giovanissimi in età prescolare, agli adulti delle categorie master.

Attualmente l’Atletica Osimo ha 138 iscritti, dalle categorie esordienti ai cadetti; dalle categorie superiori gli atleti confluiscono nella T.A.M. (Tecno Adriatletica Marche), società nata dall’unione dell’Atletica Sangiorgese Tecnolift e della Collection Atletica Sambenedettese, con la collaborazione dell’Atletica Osimo e, per ultimo, della Sacen Corridonia. E, di seguito a questo, l’organizzazione delle gare, dalle categorie esordienti a quelle assolute, presso il campo di via Vescovara. La prossima gara sarà tra pochi giorni, nel fine settimana di sabato 5 e domenica 6 maggio, con il Campionato di Società Assoluto e Allievi/e di prove multiple – fase regionale Abruzzo-Marche-Umbria. Una novità per la società è stata quella di aver ospitato sabato 21 aprile i Campionati Regionali di atletica leggera FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) e FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali). E come non ricordare il “Trofeo Marche 9’14”, manifestazione di livello nazionale con i migliori atleti di specialità; la decima edizione si svolgerà sabato 9 giugno.

Tra le personalità intervenute, Giuseppe Scorzoso, Commissario Regionale FIDAL Marche e Consigliere Nazionale FIDAL. Scorzoso ricordava che l’Atletica Osimo è stata una delle prime società di atletica, non per data di fondazione (l’anno è il 1964), ma per qualità della società stessa, che negli ultimi anni è notevolmente cresciuta sotto la spinta del Presidente Malatini e dei suoi collaboratori. Ha poi sottolineato l’importanza dell’attività sociale che svolge una società come questa, attività rivolta soprattutto ai giovani, seguiti nella loro crescita.

Lo stesso concetto è stato ripreso da Robertais Del Moro dell’Atletica Sangiorgese Tecnolift, intervenuto con la signora Doriana Brunetti. Del Moro, tra l’altro tecnico nazionale specialità salti, ha riportato l’esperienza della propria società, cresciuta credendo nei giovani. Altrimenti, ha detto, sarebbe facile “comprare” i migliori atleti sulla piazza e creare una società di alto livello; cosa questa che purtroppo accade anche nell’atletica leggera. Ha poi apprezzato l’esperienza della T.A.M. che sta funzionando bene, al contrario di altre fusioni o collaborazioni provate in passato.

L’Assessore allo sport del Comune di Osimo, Sandro Antonelli, portando i saluti del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale, affermava l’importanza di celebrare i risultati avuti con impegno e sacrificio, soprattutto nei giovani, che sicuramente ne conserveranno un bel ricordo nella loro vita. Ed anche l’Assessore rimarcava la funzione “sociale” che può avere una società sana, nel far crescere i giovani.

E, sulla proiezione delle immagini degli atleti e delle loro gare dello scorso anno, venivano premiati records sociali, titoli individuali e partecipazione ai campionati italiani. Per la categoria ragazzi/e Irene Montalbò’; per la categoria allieve Virginia Petetti; per la categoria allievi: Manuel Nemo, Simon Nguimeya, Ayoub Hari, Onu Juvenal, Francesco Lucchesi, Osahenrunmwen Ikponmwosa. Per la categoria juniores donne: Arianna Biondini e Fiorella Federica. Per la categoria juniores uomini: Leonardo Malatini, Matteo Natalucci, Enrico Squadroni, Luca Binci, Andrea Ghergo, Michele Coppari; per la categoria promesse donne: Marta Natalucci e Valentina Natalucci.

Si passava poi ai titoli di squadra per l’Atletica Osimo: campioni di societa’ prove multiple categoria allievi (Manuel Nemo, Andrea Beccacece, Francesco Cappanera, Matteo Sconocchini); titolo regionale di specialità ostacoli categoria allieve (Giuditta Baldinelli, Silvia Verolo); partecipazione campionato italiano di società categoria allievi - finale “A3” - Isernia (Ayoub Aboulkhir, Leonardo Baldelli, Andrea Beccacece, Francesco Cappanera, Bolin Chen, Gianmarco Ciucciove, Leonardo De Simone, Luigi Gherardi, Osahenrunmwen Ikponmwosa, Francesco Lucchesi, Manuel Nemo, Simon Nguimeya, Juvenal Onu, Samuele Piermartiri, Matteo Sconocchini). Altri titoli di squadra sono stati conquistati con la T.A.M. : campionato di società maschile di prove multiple; campionato di società femminile su pista under 23; campionato di società femminile su pista.

Venivano premiati anche gli atleti master che, come veniva ricordato, all’interno dell’Atletica Osimo non si limitano ad allenarsi e gareggiare, ma si impegnano nelle varie attività. Un riconoscimento veniva dato anche ai più giovani, delle categorie esordienti, ragazzi/e e cadetti/e. Un premio particolare veniva assegnato per l’impegno e la costanza negli allenamenti e nelle gare: per la categoria ragazzi ad Andrea Fossati Pesaresi e Debora Baldinelli; per la categoria cadetti a Caterina Santoni e Re Gianluca; per la categoria allieve a Giuditta Baldinelli.

Veniva infine premiato l’atleta dell’anno, individuato per l’anno agonistico 2011 in Manuel Nemo. Un ringraziamento ai tecnici presenti (Mentrasti, Galassi, Zoppi, Magrini, D’Antuono, Gioacchini, Frontini, Dolcini ed il prof. Falcetta), ai giudici di gara (uno fra tutti, Franco Cristofanetti). Il Presidente dell’Atletica Osimo, Adriano Malatini, nel ringraziare i presenti, ricordava che la data della festa di quest’anno era stata una scelta quasi obbligata, per i numerosi impegni di gara degli atleti, proponendo di spostarla nel periodo di fine anno, ad attività agonista conclusa. E, per finire, un augurio per tutti, che è anche un invito a praticare questo sport, con le parole che ripete spesso il prof. Falcetta, confermate dal numero dei giovani iscritti: “l’atletica leggera piace sempre, non passa mai di moda”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-05-2012 alle 14:34 sul giornale del 03 maggio 2012 - 1091 letture

In questo articolo si parla di sport, osimo, atletica osimo, notizie osimo, sport osimo, manuel nemo, festa atletica osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yvD