Sala Gialla, approvato il bilancio 2011. L’assessore Francioni: ‘Anno duro, ma sostegno ad imprese e famiglie’

2' di lettura 28/04/2012 - Il Consiglio Comunale ha approvato nel tardo pomeriggio di venerdì il rendiconto finanziario per l’anno 2011. Critiche dall’opposizione per le opere non realizzate, servizi assegnati ad associazioni anziché alle società partecipate e per presenza di crediti di dubbia esigibilità inseriti tra i residui attivi del bilancio.

“Il 2011 è stato un anno duro, siamo riusciti a rispettare patto di stabilità e pareggio di bilancio ed abbiamo sostenuto famiglie ed imprese con delle tariffe ad hoc”. L’assessore Roberto Francioni iniza a presentare il bilancio ricordando “le difficoltà dell’anno appena passato” e le iniziative messe in campo dal Comune, con sgravi tariffari per le scuole (mense e scuolabus) e l’attivazione di voucher per i disoccupati.

Più difficoltosa, invece, la realizzazione delle opere pubbliche inserite nel piano triennale. “Il Comune ha fatto investimenti per quanto riguarda la viabilità e la regimazione idraulica, abbiamo messo a bilancio la realizzazione della pista ciclabile di Osimo Stazione ed i lavori per l’adeguamento sismico delle scuole del territorio”. Non tutte, però: restano fuori dalle opere pubbliche per il 2011 le scuole per l’infazia di Campocavallo e San Paterniano e il parcheggio all’ex Campetto dei Frati.

Ad ogni modo, ricorda Francioni, “il bilancio 2011 si chiude con un avanzo di amministrazione pari a 2 milioni e 700mila euro”. Di questi, comunque, solo 400mila euro saranno liberi per investimenti nell’anno corrente. Ma secondo Paola Andreoni “l’avanzo di 2 milioni comprende alcuni crediti che il Comune dovrebbe giustificare. Penso, ad esempio, ai 312mila euro di sanzioni amministrative non ancora pagate dagli utenti e che vengono inseriti a bilancio da diversi anni”. “Al netto di queste somme l’avanzo vero è proprio è molto inferiore a quello sbandierato dall’Amministrazione Comunale – prosegue la capogruppo del Pd – e si tratta di un risultato decisamente modesto”.

Opinione in parte condivisa dal nuovo capogruppo delle Liste Civiche, Graziano Sabbatini (subentrato a Patrizia Onori): “E vero – dice – l’utile è ridotto rispetto al recente passato, ed è un risultato modesto. Ma in tempi così duri, con il patto di stabilità ed i tagli dei trasferimenti di risorse dal governo, possiamo dire che nel 2011 il Comune ha lavorato bene. Lacittà è viva e stiamo cercando di sostenere famiglie ed imprese”.






Questo è un articolo pubblicato il 28-04-2012 alle 14:43 sul giornale del 30 aprile 2012 - 882 letture

In questo articolo si parla di politica, paola andreoni, roberto francioni, Comune di Osimo, emanuele barletta, pd osimo, notizie osimo, liste civiche osimo, bilancio 2011 osimo, graziona sabbatini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yn7





logoEV
logoEV
logoEV