utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Bilancio 2011, il commento del sindaco Simoncini: 'Periodo difficile, ma il Comune ha fatto molto'

4' di lettura
1551

Stefano Simoncini

La serena discussione consiliare del

Detto che pesano come macigni su ogni municipalità, di destra, di sinistra, di centro e delle liste civiche, i tagli statali e le restrizioni imposte ai bilanci degli enti locali con i provvedimenti quali il patto di stabilità interno, ma non solo, e che una disamina dell'attività dell'ente rispetto alle esigenze manifestate dalla cittadinanza non può non tener conto di tali fattori, andiamo ad elencare quei risultati che paiono significativi.

Nel suo complesso le spese correnti dell'ente sono diminuite di circa 300 mila euro e nonostante questo s'è registrato un incremento della spesa per il sociale anche in corrispondenza di una diminuzione di trasferimenti da enti superiori quali stato, regione e provincia.

Si sono attuate misure a sostegno delle attività imprenditoriali in difficoltà con il progetto “ripartono le imprese, riparte la città” e quelle a sostegno delle famiglie alle prese una crisi economica fortissima con la riduzione delle rette di scolabus e mense scolastiche, nonché l'introduzione del quoziente familiare in abbinamento al modello isee che ha prodotto sconti sensibili per gli utenti dei servizi.

Così come siamo riusciti a realizzare numerose iniziative culturali e per tutte valgano come esempio le significative manifestazioni celebrative del 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Abbiamo sostenuto l'attività educativa delle società sportive, delle associazioni culturali e di volontariato, garantito il sostegno alle attività educative e didattiche delle scuole osimane, quando altri enti hanno sensibilmente ridotto i loro apporti economici in tal senso.

La minoranza accusa che abbiamo l'aliquota massima dell'addizionale irpef. Ebbene, questa tassa, ha un carattere di equità: è perfettamente proporzionale al reddito che si dichiara ed è noto che produce un prelievo pro capite tutto sommato modesto.

Contrariamente all'ICI (ed ora all'IMU) che colpisce la casa, bene rifugio di tanti cittadini dove il Comune di Osimo ha sempre applicato aliquote molto basse.

Il Capogruppo PD Paola Andreoni oggi lamenta una pressione fiscale troppo alta e cita ad esempio un comune dove c'è stata una riduzione dell'addizionale irpef... Firenze.

Evidentemente il capoluogo di regione della Toscana è, per la capogruppo PD, molto simile a Osimo quanto a numero di abitanti e caratteristiche socio-economiche, tanto da prenderlo come termine di paragone!

Sul piano della spesa per investimenti non dimentichiamoci che siamo stati costretti a far fronte alle spese di somma urgenza per il ripristino di ampie zone di territorio colpite dall'alluvione del marzo 2011 e non temiamo critiche sul fronte degli interventi a favore dell'edilizia scolastica.

1. É stato realizzato un nido a San Biagio con struttura in bio-edilizia pienamente funzionante;

2. è stata messa in sicurezza antisismica la scuola materna Cullaverde con corrispondente ampliamento della materna che ha permesso di far usufruire alla scuola elementare di quelle aule prima occupate da una sezione della materna;

3. è in corso di ultimazione l'ampliamento del nido Colfiorito in via Tonnini;

4. è stata messa in sicurezza antisismica la materna Fornace Fagioli;

5. è stata ampliata la scuola materna Foro Boario;

6. è in corso di ultimazione la ristrutturazione della scuola elementare Bruno da Osimo;

Per ciò che riguarda San Paterniano, abbiamo partecipato ad un bando per ottenere unfinanziamento esterno visti gli esiti non del tutto negativi della verifica sismica e siamo in attesa della definizione dello stesso. Ma questo... l'avevamo detto.

Per quanto riguarda la materna di Campocavallo è certamente in programma ma aspettiamo il nuovo colfiorito di prossima inaugurazione; si avrà un ampliamento della materna san sabino e un nuovo nido; vedremo se la nuova sezione di San Sabino saprà accogliere anche un'utenza che ora grava su campocavallo e allora commisureremo l'intervento alle effettive necessità.

Per l'ampliamento della scuola elementare di quella frazione non ripeto quanto affermato in consiglio di quartiere e riportato in altro articolo presente in questo spazio; argomenti per altro ben compresi dai residenti nonostante i tentativi di strumentalizzazione.

Per quanto riguarda l'ascensore alla Caio, ricordo che sono prossimi i lavori di adeguamento antisismico degli elementi non strutturali; successivamente si potrà dare corso all'intervento. Tutte cose che avevamo abbondantemente detto in più occasioni.

In merito al rifacimento di via Pompeiana abbiamo più volte detto che tali lavori sono incompatibili col cantiere della ristrutturazione della Bruno da Osimo.

Sul piano della “solarizzazione” delle strutture pubbliche sottolineo come sono stati realizzati impianti in alcune strutture sportive ed è in fase avanzata il programma di sostituzione della copertura in eternit del campo da tennis alla Vescovara mentre sono in corso le procedure burocratiche per la realizzazione ad opera di IMOS per la realizzazione di impianti solari e fotovoltaici su due scuole cittadine.

In conclusione si può ben dire che nonostante tutto, questa amministrazione ha fatto molto.



Stefano Simoncini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2012 alle 11:42 sul giornale del 30 aprile 2012 - 1551 letture