utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CRONACA
comunicato stampa

Addio alla professoressa Monia Martini, il ricordo di Lorenzo Giuliodori

2' di lettura
1929

Lorenzo Giuliodori

Ho appreso dalla stampa della sconvolgente scomparsa della cara Monia Martini, mia compagna di scuola al Liceo Scientifico di Osimo.

In questo frangente di immenso dolore, nessuno mi ha chiesto di tratteggiare la Sua figura, ma sento di farlo, ed in “forma pubblica”, perché la memoria che ho, vergata in queste poche righe, possa esser di conforto ai Suoi familiari, ai tanti amici che aveva ed un po’ anche a me stesso che, come spesso accade tra ex compagni di scuola, L’avevo persa di vista, ma mai dimenticata.

Sedeva nel banco davanti al mio, nel posto in cui, di solito, stavano i primi della classe; quelli che non temevano di esser interrogati, che non cercavano di nascondersi allo sguardo dei professori durante i compiti in classe e che, comunque, riuscivano sempre a girarsi, passando di nascosto il foglietto con la soluzione del “problema” di matematica, per aiutare chi era meno studioso. Ed io appartenevo a quest’ultima categoria!

Monia, però, non era solo questo modello di alunna, non era solo la “prima della classe”, era anche la prima che noi compagni cercavamo – e sempre trovavamo! - quando, nel frenetico giro di telefonate pomeridiane, non si riusciva a risolvere un’equazione o nessuno voleva immolarsi volontario per l’interrogazione del giorno dopo.

Con i Suoi occhiali, che già allora Le davano quel tono da insegnante, Monia era una delle più brave ed era anche un punto di riferimento per tutti; sempre posata, gentile, disponibile e con un contagioso sorriso che ancora adesso ho impresso nella mia mente e nel mio cuore.

Nel triste momento della perdita di una straordinaria amica, un interminabile abbraccio a tutti i Suoi parenti ed un ultimo saluto alla professoressa che, prima della matematica, ha insegnato la vita!



Lorenzo Giuliodori

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2012 alle 15:44 sul giornale del 20 aprile 2012 - 1929 letture