utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Argentina Severini (Pd): 'Prg, Robur e biomasse. Le mistificazioni della maggioranza'

3' di lettura
1678

Argentina Severini

E’ veramente indegno il livello di mistificazione in cui questa amministrazione sta facendo affondare la nostra città.

Soltanto per citare le ultime chicche, basti ricordare tre episodi:

1) Piano Regolatore: durante la discussione consiliare della mozione Pd in cui si chiedeva una variante al Prg, Latini ha affermato che la maggioranza si sarebbe dovuta astenere, facendo passare la mozione con i nostri voti. Poi è uscito dalla sala e non ha votato. Alla fine la mozione non è passata a causa dei voti contrari della maggioranza. Ma come si fa a trattare tematiche tanto sensibili lanciando vere e proprie provocazioni con tale strafottenza e faciloneria? Perché Latini non è restato in aula e non è andato fino in fondo alle sue dichiarazioni? Forse ciò avrebbe significato sconfessare anni ed anni di politica urbanistica? Oppure avrebbe messo in seria difficoltà i suoi colleghi e soprattutto il sindaco?

2) Geodetico: dopo l’interrogazione della sottoscritta in cui si denunciavano le difficoltà per i giovani della Robur nel dover fare allenamenti e disputare le partite nella struttura del Geodetico, non potendo utilizzare il nuovo e costosissimo Palabaldinelli, l’amministrazione in consiglio ha risposto che in realtà non sussistono problemi di sorta, che è tutto perfettamente funzionante ed adeguato alla situazione. Peccato che sabato scorso si è dovuta interrompere l’ennesima partita per infiltrazioni d’acqua, con relative cadute a terra dei ragazzi.

3) Biomasse: come in un copione che si ripete con gli stessi personaggi, gli stessi tempi e luoghi, per l’ennesima volta l’amministrazione combina il patatrac e poi inscena una patetica litania di stampo populistico in cui si vuol far bere ai cittadini di San Paterniano di non essere la prima responsabile delle scelte paesaggistiche del territorio. Addirittura fa uscire dal cilindro una mozione in cui si chiede di “sospendere la posizione, il ruolo e la funzione del Comune di Osimo all’interno della conferenza dei servizi”, che dal punto di vista amministrativo corrisponde praticamente al nulla eterno “ e di “avviare una serie di consultazioni con la popolazione del territorio”, come se non ci fossero state occasioni precedenti per farlo.

Praticamente con questo comportamento schizofrenico si prendono in giro contemporaneamente tre interlocutori fondamentali: a) l’imprenditore, al quale si lascia intendere la propria valutazione positiva, per poi ritrattare; b) i cittadini residenti ai quali si lascia intendere l’esatto contrario; c) gli enti sovraordinati sui quali si fanno scaricare tutte le responsabilità. Ma come si fa a prendere in giro in questo modo tutte le parti possibili?

Quello che sorprende è che i cittadini delle frazioni, anche le più martoriate (vedi Passatempo) hanno votato per tre volte consecutive questa maggioranza; idem con patate è accaduto a San Paterniano. E nessuno può escludere che ciò possa accadere di nuovo.

Senza poi considerare il ruolo di Latini, che in regione è parte integrante di una maggioranza a cui ha dedicato manifesti memorabili e contemporaneamente si esercita in convegni con senatori del Pd. A questo punto ogni ragionamento perde di significato, perché noi ad Osimo possiamo fare tutta l’opposizione possibile; ma se il voto sovrano alla fine decide di confermare i propri carnefici, e politicamente Latini da una parte (ad Osimo) prende a schiaffi il Pd, mentre da un’altra (in regione) gli si permette di andarci a braccetto, rimangono pochi commenti da fare.



Argentina Severini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2012 alle 14:54 sul giornale del 17 aprile 2012 - 1678 letture