utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Edilizia, l'assessore Alessandrini al Collegio Costruttori: 'Stupiti per una polemica tutta politica'

2' di lettura
1679

La posizione assunta dal Collegio Costruttori della Provincia di Ancona con le recenti dichiarazioni del Presidente Alessandroni, merita alcune precisazioni.

Premesso infatti che l’Amministrazione Comunale non ha alcuna difficoltà a confrontarsi con il detto Collegio sul tema della riqualificazione ambientale, pur tuttavia va sottolineato come il Collegio Costruttori sia sempre stato consultato e sentito ogni qualvolta l’Amministrazione Comunale ha preso decisioni in materia urbanistica.

Più in particolare, va sottolineato come il nuovo P.R.G. non ponga alcun limite od osteggi la riqualificazione del vecchio, già ampiamente effettuato attraverso i numerosi piani di recupero urbani approvati ed eseguiti sia sotto la precedente Amministrazione che quella attuale. Nella predisposizione dei PPA e per l’approvazione definitiva del nuovo regolamento edilizio, lo stesso Collegio Costruttori è stato ampiamente consultato e con lo stesso ci si è confrontati anche accogliendo alcuni suggerimenti avanzati dallo stesso. E il nuovo regolamento edilizio ha profondamente innovato ed accolto le istanze pervenute in materia ambientale e di autosufficienza energetica degli edifici.

Non vogliamo dimenticare il piano del verde ed il piano particolareggiato del centro storico: strumenti di pianificazione nati con l’amministrazione Latini e che la città attendeva da oltre tre decenni. Infine lo stesso Collegio Costruttori è stato immediatamente convocato nel momento in cui questa Amministrazione (come tutte le altre Amministrazioni Comunali) si è vista costretta ad aumentare il costo degli oneri di urbanizzazione. Ed è proprio in accoglimento della richiesta avanzata dal Collegio Costruttori che la Giunta Comunale ha deciso di applicare quell’aumento “spalmandolo” nella misura del 10% per il 2012 e del 30% per gli anni 2013 – 2014 – 2015!. Altri comuni limitrofi hanno applicato quegli aumenti in modo più consistente ed in tempi più brevi.

Stupisce, quindi, che il Collegio Costruttori sia intervenuto in una sterile e inutile polemica esclusivamente di natura politica, anzi promossa da chi si è sempre posto contro le scelte dell’amministrazione comunale a prescindere, fondata solo su ragioni di parte e non su previsioni progettuali serie e condivisibili



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2012 alle 14:44 sul giornale del 04 aprile 2012 - 1679 letture