I tir tornano in autostrada, il Prefetto ascolta Confartigianato

Traffico e rallentamenti 1' di lettura 01/02/2012 - Dopo il divieto di transito ai tir lungo la direttrice nord-sud delle strade extraurbane dell’autostrada A/14 che attraversano il territorio della provincia di Ancona nonché lungo la direttrice sud-nord che nella giornata di mercoledì ha creato notevoli disagi alla circolazione sulle strade statali, il Prefetto ha rivisto la propria decisione.

In una nota ufficile, emessa mercoledì pomeriggio, il prefetto Orrei ha consentito con effetto immediato la circolazione dei veicoli e dei complessi di veicoli, per il trasporto di cose, di massa complessiva massima autorizzata pari o superiore a 7,5 tonnellate lungo la direttrice nord-sud delle strade extraurbane dell’autostrada A/14 che attraversano il territorio della provincia nonché lungo la direttrice sud-nord solo ed esclusivamente purchè questi mezzi terminano la loro corsa nel territorio di un Comune della Provincia di Ancona.

La modifica al divieto di transito dei tir è avvenuta dopo un intervento di Confartigianato Trasporti Marche, nella persona di Gilberto Gasparoni, direttamente sulla direzione nazionale del Centro Viabilità Italia di Roma. La Prefettura di Ancona ha fornito, nel frattempo, indicazioni alla Polizia Stradale di avere un comportamento flessibile verso quanti circolano nel territorio provinciale in assenza di nevicate. Tuttavia, si legge nella nota del Prefetto, la modifica ha efficacia solo se non si registri, nelle prossime ore, un peggioramento delle condizioni atmosferiche che diano luogo a precipitazioni nevose.






Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2012 alle 19:10 sul giornale del 02 febbraio 2012 - 448 letture

In questo articolo si parla di attualità, autostrada, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uGO