utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ECONOMIA
comunicato stampa

Simoncini e Soprani al Tg3 Marche: 'Valorizzare il Distretto della Valmusone'

2' di lettura
926

Stefano Simoncini

Il servizio realizzato dal Tg3 Marche ieri mattina ha di fatto anticipato di qualche ora quelle che sono le reali intenzioni dei sindaci di Osimo e Castelfidardo, Stefano Simoncini e Mirco Soprani, e cioè dar vita ad il distretto dei Comuni della Valmusone. 

Il territorio a sud di Ancona, che conta quasi 120 mila abitanti, un numero di gran lunga superiore al capoluogo, merita maggiore attenzione da parte delle altre istituzioni, che troppo spesso lasciano ai margini una realtà che invece andrebbe valorizzata. La Valmsuone è uno dei distretti produttivi più importanti delle Marche, inoltre conta Comuni di grande interesse storico e culturale.

I continui tagli e la difficile situazione economica che sta riguardando non soltanto l’Italia, ma tutti i Paesi dell’Unione Europea, spingono le istituzioni, soprattutto quelle più prossime ai cittadini, ad attuare tutte le soluzioni possibili per mantenere i servizi, aumentarne l’efficienza e creare una fitta di rete di collaborazione per affrontare in modo sinergico le complesse problematiche che riguardano il territorio: dalle infrastrutture all’urbanistica, dal problema sicurezza fino allo servizio sanitario che proprio in questa parte delle Marche sta vivendo una situazione difficile. Per questo motivo i due primi cittadini hanno promosso per il prossimo 10 febbraio, alle ore 21.30, presso il Salone degli Stemmi di Castelfidardo, un convegno dal titolo ”Il distretto della Valmusone, una realtà da valorizzare”.

All’incontro parteciperanno i consiglieri regionali espressione della Valmusone, Dino Latini e Moreno Pieroni, i sindaci dei Comuni coinvolti, i rappresentanti delle associazioni di categoria e le forze dell’ordine. L’obiettivo è di far esprimere il territorio con una voce sola per avere maggior peso e avere la giusta attenzione per l’intero distretto.



Stefano Simoncini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2012 alle 16:22 sul giornale del 12 gennaio 2012 - 926 letture