utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Castelfidardo, pubblica illuminazione affidata all'Enel Sole

2' di lettura
716

Castefidardo

Il Comune di Castelfidardo, in provincia di Ancona, ha affidato la gestione del servizio di pubblica illuminazione alla società Enel Sole nell’ambito dell’aggiudicazione della gara Consip, vinta lo scorso luglio dalla società di Enel che opera nel mercato dell’illuminazione pubblica e artistica.

Con la delibera, approvata con voto unanime dalla Giunta a fine dicembre , il Comune di Castelfidardo consegna direttamente per 9 nove anni alla società Enel Sole la gestione degli impianti di illuminazione tramite un contratto a risultato volto a garantire alle amministrazioni l’efficienza e la qualità, incentivando il risparmio energetico e la messa a norma degli impianti nonché la possibilità di richiedere interventi di riqualificazione energetica e di manutenzione straordinaria.

Soddisfatto il Sindaco Mirco Soprani che parla di “una scelta compiuta per compiere un salto di qualità nel servizio erogato; l’operazione preliminare di censimento di tutti gli impianti luce del territorio ha già permesso di individuare esigenze e priorità. I consistenti investimenti che Enel Sole assicura, volgono verso un ammodernamento della rete sotto ogni profilo, sia in termini di sicurezza che di efficienza”.

Siamo orgogliosi del risultato raggiunto - commenta Danilo Fucili, Responsabile dell’Illuminazione Pubblica Territoriale Nord Est di Enel Sole –. La gara Consip per il terzo lotto che comprende Marche, Emilia Romagna, Toscana e Umbria, vinta dalla nostra società è il frutto dei cinque elementi fondamentali del nostro business: la presenza capillare sul territorio, il nostro know how, la consolidata esperienza e conoscenza del settore, l’offerta integrata dei servizi proposti e la competitività economica”. La gestione del servizio di illuminazione pubblica del Comune di Serra Sant’Abbondio passerà ad Enel Sole a partire dal 1° di marzo del 2012.



Castefidardo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2012 alle 19:31 sul giornale del 11 gennaio 2012 - 716 letture