utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
articolo

Mancate alienazioni, il Comune rivede il Programma delle Opere Pubbliche

2' di lettura
1721

Le mancate alienazioni costringono il Comune a rivedere il piano degli investimenti per i lavori pubblici. L’assessore Roberto Francioni parla di “opere posticipate, non annullate”: Pd e Sel votano contro la variazione del Programma triennale per i lavori pubblici, Pirani del Pdl si astiene.
 

Questi i lavori non realizzati nell'anno in corso e che verranno inseriti nel bilancio preventivo del 2012:

- Adeguamenti sismici alla scuola dell’infanzia di San Paterniano. L’intervento, con costi stimati attorno ai 150mila euro, verranno rinviati per motivi tecnici. (“Manca una certificazione necessaria per l’accensione del mutuo”, spiega Francioni).

- Ampliamento della scuola dell’infanzia di Campocavallo (200mila euro). Secondo l’assessore Francioni l’opera verrà riproposta per il 2012 in quanto “per il 2011 sono venuti a mancare i finanziamenti tramite alienazioni di beni immobili comunali”.

- Sempre per “mancate alienazioni” viene rimandato al 2012 il rifacimento stradale di via Pompeiana (350mila euro).

- Posticipata la manutenzione di via San Giorgio, perché “alcuni tratti della strada devono ancora essere acquisiti dal Comune di Osimo”.

- Ammontano complessivamente a 768mila euro gli interventi alle strade che verranno posticipati al 2012, mentre Francioni ricorda i “100mila euro inseriti nel programma delle opere pubbliche per la manutenzione straordinaria di fossi e corsi d’acqua, opera indispensabile e non prevista per l’anno 2011”.

La variazione del Programma è stata approvata non senza polemiche. Paola Andreoni, ad esempio, punta l’indice contro “le alienazioni incerte che avrebbero dovuto finanziare opere pubbliche di una certa rilevanza”. La capogruppo del Pd porta l’esempio di via Pompeiana: “I lavori di manutenzione erano stati chiesti a gran voce dai residenti, tanto che era stata presentata anche una raccolta di firme. L’Amministrazione Comunale ha inserito nel bilancio delle opere che servivano soltanto per rafforzare il consenso”. Argentina Severini sottolinea invece come “molti immobili messi in vendita dal Comune sono ancora occupati, l’Amministrazione ha ancora intenzione di andare avanti così?”.

Francioni ribadisce la linea del Comune: “Abbiamo indicato come prioritari gli interventi strutturali sulle scuole. Su via Pompeiana sono d’accordo, ma gli interventi non verranno annullati, saranno inseriti nel bilancio preventivo per il 2012”. Il Programma verrà poi approvato con la contrarietà del centro-sinistra e con l’astensione del capogruppo Pdl Damiano Pirani, che raccoglie l’invito della vicesindaco Francesca Triscari ad un’opposizione “costruttiva e che faccia gli interessi della città”. “Le previsioni del Comune in materia di alienazioni erano forse troppo rosee – dice Pirani – ma voglio dare un contributo costruttivo a questo assestamento di bilancio”.



Questo è un articolo pubblicato il 29-11-2011 alle 11:33 sul giornale del 30 novembre 2011 - 1721 letture