utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Il Comune di Loreto presenta la stagione teatrale. Si parte con 'Il giorno della civetta'

4' di lettura
718

La stagione teatrale realizzata da Comune di Loreto – Assessorato alla Cultura  e dall’Amat con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Marche e il contributo della Fondazione Opere Laiche Lauretane e Casa Hermes e della Fondazione Cassa di Risparmio di Loreto, è prossima al debutto. Grandi interpreti, comici e commedie: cinque appuntamenti che, a partire da domenica prossima, al 2 aprile si alterneranno nei palcoscenici del Palacongressi e del Teatro Comunale. 

Apre il cartellone Il giorno della civetta, domenica 4 dicembre al Palacongressi. Tratto dal romanzo di Leonardo Sciascia e messo in scena da Sebastiano Somma, Orso Maria Guerrini, Gaetano Aronica con la regia di Fabrizio Catalano, nipote del grande scrittore siciliano, ispirato ad un fatto realmente accaduto (l’assassinio di un sindacalista per mano della mafia nella Sicilia della fine degli anni Cinquanta) Il giorno della civetta racconta dell’inchiesta condotta da un giovane capitano dei carabinieri appena arrivato in Sicilia da Parma. Davanti a lui un cammino lungo e irto di ostacoli; in fondo, la verità. L’appuntamento successivo è al Teatro Comunale martedì 17 gennaio con Oblivion in Oblivion Show 2.0: Il sussidiario per la regia di Gioele Dix. Con la consueta eleganza e irriverenza, i cinque madrigalisti post-moderni esplosi nelle scorse stagioni come gruppo di culto sul web, mescolano Lady Gaga con Bach, Tiziano Ferro con William Shakespeare. Raccontano storie epiche o semplici avvenimenti quotidiani giocando con la musica, scomponendo testi famosi per poi ricomporli in modo surreale o cimentandosi in virtuosistici esercizi di stile.

Mercoledì 15 febbraio la stagione torna al Palacongressi. In scena la coppia Maurizio Micheli e Tullio Solenghi in un classico della commedia leggera, L’apparenza inganna, del francesce Francis Veber che racconta le esilaranti vicende di Francoise Pignon, oscuro e mite contabile che per evitare il licenziamento si finge gay con le irresistibili conseguenze. Il penultimo spettacolo della stagione è ancora al Palacongressi il 15 marzo. Paolo Cevoli è protagonista de La penultima cena, divertente monologo storico-comico-gastronomico ambientato fra la Roma Imperiale e la Palestina di duemila anni fa. A chiudere la stagione, al Teatro Comunale il 2 aprile, è Lo scarfalietto (Lo scaldaletto) una delle più divertenti commedie di Eduardo Scarpetta, interpretata da Lello Arena, Geppi Gleijeses -che firma anche la regia- e Marianella Bargilli. Giocata su un crescendo che arriva al grottesco, ha il suo personaggio centrale in quel Felice Sciosciammocca che riassume in sé tutti i caratteri del grande teatro napoletano.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Loreto Paolo Niccoletti e dall’Assessore alla Cultura Maria Teresa Schiavoni che anche quest’anno, nonostante la difficile situazione economica, si sono adoperati al massimo, assieme all’AMAT, per poter offrire una stagione di grande qualità. “Il motivo principale – ha detto il sindaco Niccoletti – che ci ha spinto a proseguire in questa direzione è stata la risposta che abbiamo avuto dalle persone in questi anni e il fatto che in un mondo virtuale e fatto di plastica come quello di oggi il contatto con il teatro ci fa riprendere il contatto con la realtà. Il perseverare dell’Amministrazione nel proporre eventi culturali importanti, inoltre ha prodotto un bel movimento da parte dell’associazionismo locale, ha prodotto voglia di andare e di fare teatro, la qual cosa ci permetterà di poter arricchire il cartellone teatrale con altri cinque spettacoli le cui date sono in fase di definizione. Altra cosa importante da sottolineare è la location degli spettacoli tre saranno al Palacongressi e due al Teatro Comunale e questa cosa permetterà ai loretani di riappropriarsi della propria città e del proprio centro storico”.

Alla presentazione dell’evento erano presenti Danilo Pertempi per l’Amat e il il dott. Ferdinando Sorrentino in rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Loreto.

Informazioni e biglietti. In vendita dal 1 dicembre i biglietti per tutti gli spettacoli (a euro 18 per il settore A e a euro 15 per il settore B) alla Pro Loco (corso Boccalini n. 2 tel. 071/977748 aperta tutti i giorni) ad Ancona presso la sede Amat, (corso Mazzini 99, tel. 071/2072439) e in tutte le biglietterie del circuito Amat Vivaticket. Riduzioni sui biglietti sono previste fino a 25 e oltre i 65 anni d’età e per i possessori di Carta Musei della Regione. La sera di rappresentazione sarà possibile acquistare i biglietti anche direttamente nei luoghi di spettacolo. Biglietterie on line su www.amat.marche.it e www.vivaticket.it.

Informazioni: Amat (tel. 071 2072439 www.amat.marche.it) e Pro Loco di Loreto

(tel 071/977748 ).

Inizio spettacoli ore 21,15.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2011 alle 16:35 sul giornale del 30 novembre 2011 - 718 letture