utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Vertenza Best, il messaggio di solidarietà ai lavoratori del Pd di Castelfidardo

2' di lettura
521

best osimo

Il Consigliere del Partito Democratico ha aperto la seduta del Consiglio Comunale giovedì scorso con una comunicazione urgente e contingente, esprimendo solidarietà ai lavoratori della ditta Best. E' stata occasione di un breve ma sentito dibattito nel civico consesso da parte di tutte le forze politiche presenti. 

Questo il testo letto dal Consigliere Enrico Santini nel Salone degli Stemmi a Castelfidardo:

"Vorrei esprimere in questa assise istituzionale la vicinanza e la solidarietà del nostro gruppo (PD-UpC) ai lavoratori della BEST di Montefano che in modo sinora inimmaginabile si sono trovati senza preavviso a perdere il posto di lavoro.

Come avrete saputo dai mezzi di comunicazione, la Best di Montefano, di proprietà della multinazionale americana Nortek, è una ditta specializzata in motorini per cappe, la cui dirigenza ha approfittato nella settimana di chiusura per le recenti festività per portare via tutti i macchinari di produzione, facendolo addirittura di notte e cambiando la serratura.

Un dramma per i 126 lavoratori e le loro famiglie che dall'oggi al domani si sono visti recapitare le lettere di licenziamento, quando fino al giorno prima avevano ordini di lavoro, seppure con trattative in corso in quanto l'azienda aveva predisposto a giugno un piano di ridimensionamento, ma non di chiusura.

Il problema non è quindi la mancanza di commesse, ma la delocalizzazione in Polonia.

Di fronte a questi eventi, occorre indignarsi, cari colleghi, alzare i toni perché non è accettabile che non si rispettino le regole di una civile vertenza tra impresa e lavoratori, che non si abbia rispetto per i lavoratori che rappresentano la prima risorsa per il successo dell'impresa. I lavoratori non sono merce da spremere come agrumi e poi gettare in mezzo alla strada.

Per parte nostra, noi esprimiamo parole chiare di condanna nei confronti dell'impresa che con il suo comportamento rischia di pregiudicare anche l'utilizzo da parte dei lavoratori degli ammortizzatori sociali.

Sollecitiamo, quindi, tutte le istituzioni a seguire la vicenda e far sì che i lavoratori usufruiscano appieno della cassa integrazione speciale, che abbiano la possibilità di ricollocazione e che vengano investiti del problema la Confindustria e gli imprenditori locali, nonostante noi sappiamo benissimo che la situazione è molto difficile per tutti. Anche perché la chiusura della Best, coinvolgerà altre ditte dell'indotto nel settore elettro-meccanico e delle materie plastiche."



best osimo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2011 alle 15:41 sul giornale del 19 novembre 2011 - 521 letture