utenti online

Isis Osimo, la Provincia: 'Tutelare i servizi scolastici in base ai bisogni del territorio'

Mario Novelli 1' di lettura 16/11/2011 -

"In sede di pianificazione del dimensionamento scolastico, la Provincia, per la sua natura di ente di coordinamento dell'area vasta, ha l'obbligo di tutelare una logica capace di razionalizzare i servizi e dare loro massima efficienza rispetto ai bisogni espressi da tutto il territorio. Per questa ragione non si è ritenuto opportuno riconoscere all'Isis "Laeng" di Osimo-Castelfidardo l'istituzione dell'indirizzo tecnologico sistema moda".
 



Così l'assessore al Sistema formativo della Provincia di Ancona replica al sindaco di Osimo Stefano Simoncini, che aveva criticato la mancata attivazione del corso.

"Tale corso - spiega Novelli - è già attivo all'istituto "Vanvitelli-Stracca-Angelini" di Ancona e nell'unica classe in questo momento avviata sono già presenti diversi alunni provenienti dalla zona sud. Istituirne uno nuovo all'Isis "Laeng" significherebbe mettere a rischio l'indirizzo sia a Osimo che ad Ancona per l'impossibilità di formare almeno una classe. Ad essere penalizzati sarebbero in primo luogo gli studenti che desiderano frequenatre questo indirizzo".

"È sbagliato - conclude l'assessore - parlare di impoverimento dell'offerta formativa cittadina. L'Isis "Laeng" resta pienamente titolare dell'indirizzo professionale produzioni industriali e artigianali con la qualifica triennale di operatore dell'abbigliamento".






Questo è un articolo pubblicato il 16-11-2011 alle 15:19 sul giornale del 17 novembre 2011 - 1069 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, politica, osimo, ancona, stefano simoncini, Comune di Osimo, vivere osimo, isis laeng, mario novelli, notizie osimo, sindaco osimo, politica osimo, ipsia moda osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rJb





logoEV
logoEV