utenti online

Matteo Biscarini: 'Il Pd di Osimo deve dire basta ai personalismi'

matteo biscarini 1' di lettura 07/11/2011 -

Io e Filippo Invernizzi ci siamo sentiti come i soldati del generale Custer. Noi c'eravamo alla manifestazione del Pd di Bersani di sabato scorso. Manifestazione che ha cambiato il corso politico italiano.




Bersani ha proposto a Casini, nella maniera più diretta e democratica possibile, in una piazza San Giovanni piena, allegra, giovane e determinata, un accordo di legislatura tra centro sinistra e moderati per ricostruire l'Italia. Casini ha accettato la proposta. Questo fatto cambia tutto il quadro politico. Non sappiamo cosa succederà nelle prossime ore. Se Berlusconi sopravviverà ancora ore, giorni, o settimane. Ma la sua fine è segnata. Sappiamo sopratutto che alle prossime elezioni ci sarà la possibilità di vincerle alla grande grazie ad uno schieramento ampio.

Lo scenario politico è cambiato ed avrà riflessi anche ad Osimo e dobbiamo prepararci. Da parte nostra servirebbe una maggiore vivacità. Sarebbe opportuno essere presenti nei momenti decisivi della politica nazionale. Il fatto che a Roma a rappresentare il Pd osimano fossimo soli io e Filippo la dice lunga. Sappiamo di molti impegnati in cerca di nomine e candidature. Leggiamo di mozioni importantissime che un consigliere si rifiuta di firmare per tenere i piedi in due o tre staffe. Se non si cambia non si va lontano. La società si ribella e noi non possiamo continuare con i personalismi.






Questo è un articolo pubblicato il 07-11-2011 alle 15:32 sul giornale del 08 novembre 2011 - 1966 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, partito democratico, matteo biscarini, pd, vivere osimo, pd osimo, notizie osimo, politica osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rk0