utenti online

Latini: 'Dalla Best comportamento inaccettabile, le istituzioni devono difendere i dipendenti'

1' di lettura 04/11/2011 -

Il comportamento tenuto dalla Best nei confronti dei 130 dipendenti di Montefano-Passatempo è andato al di là di ogni limite immaginabile nel rapporto tra imprenditori e maestranze. 



Risulta infatti inaccettabile anche nella forma - oltre che ovviamente nella sostanza - il fatto che la dirigenza abbia collocato in ferie il personale, per avere poi il tempo di piazzare il sotterfugio di trafugare nottetempo i macchinari, che evidentemente verranno utilizzati in altra sede della compagnia.

Al di là della gravissima crisi occupazione che la chiusura della Best alimenta - in un quadro per altro già ampiamente precario e destabilizzato in tutto il distretto - va detto che non può essere assolutamente accettato il metodo proditorio con cui è stata orchestrata e portata a termine l'operazione di chiusura sulla pelle di 130 famiglie, alle quali non si è data nemmeno l'occasione di un confronto.

Di fronte a questo precario stato di cose, torneo ad assumere formale impegno di portare la questione presso la Regione Marche, affinché siano attivate tutte le procedure e siano assunte tutte le iniziative atte a creare le condizioni utili al rilancio della produzione e al mantenimento dei livelli occupazionali.



da Dino Latini
Consigliere Regionale Api - Liste Civiche per l'Italia





Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2011 alle 16:14 sul giornale del 05 novembre 2011 - 1736 letture

In questo articolo si parla di lavoro, osimo, dino latini, Comune di Osimo, vivere osimo, notizie osimo, passatempo di osimo, crisi best, best osimo, best montefano, chiusura best

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/reu





logoEV
logoEV