utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
articolo

Loreto, delegazione russa in visita alla città mariana

2' di lettura
537

Più di cento persone tra esperti, responsabili di teatri, musei, scuole formative negli ambiti teatrali, musicali e museali, provenienti da ogni parte della Russia sono state in visita questa mattina a Loreto. 

I numerosi ospiti, che nei giorni scorsi hanno partecipato al 1° Forum Italo - Russo svoltosi a Rimini, sono stati accolti dal sindaco della città mariana Paolo Niccoletti, dall’Assessore ai Gemellaggi Maria Teresa Schiavoni e dal delegato al Turismo Federico Guazzaroni presso la Sala Consiliare dove era presente anche il Console Onorario Della Federazione Russa di Ancona Prof. Armando Ginesi.

In coerenza con lo spirito che ha caratterizzato il Forum “Lo sguardo al futuro”, patrocinato dal Consolato Onorario della Federazione Russa di Ancona e da esso promosso unitamente a “World of Culture” di Mosca, lo scopo principale dell’incontro di questa mattina è stato quello di iniziare a conoscersi e gettare le basi per future collaborazioni nel campo della cultura e del turismo.

E il Comune di Loreto, già da alcuni mesi, nell’ “Anno della cultura e della lingua italiana in Russia e della cultura e della lingua russa in Italia”, sta valutando, assieme al Console Armando Ginesi, la possibilità di un gemellaggio con la città russa di Istra, situata a 58 km ad ovest di Mosca e conosciuta nel mondo perché ospita il monastero “Nuova Gerusalemme”.

Al termine dei saluti delle autorità cittadine la parola è passata al Ministro della Cultura della Regione di Novosibirsk, Natalia Yaroslavzeva e al Ministro della Cultura della Regione di Krasnodar, Natalia Pugacheva. Entrambe hanno ringraziato per l’ospitalità e hanno posto l’accento sull’importanza della cultura affermando che “dare importanza alla cultura significa guardare al futuro”.

Dopo lo scambio di doni caratteristici, la delegazione russa è andata in visita alla Santa Casa dove è stata accolta da S.Ecc. Mons. Giovanni Tonucci.





Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2011 alle 16:52 sul giornale del 22 ottobre 2011 - 537 letture