utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
articolo

Gruppi d'acquisto, fondata ad Osimo l'associazione 'Quelli che risparmiano'

2' di lettura
1648

E’ nata ad Osimo l’associazione Quelli che Risparmiano con lo scopo di realizzare la prima “catena commerciale degli acquirenti” pronta a far pesare il potere d’acquisto degli associati, stipulando apposite convenzioni con produttori ed esercenti.

Il sistema è semplice, più persone si associano in gruppo e nominano un coordinatore legittimato a sottocrivere convenzioni di sconto per l’acquisto agevolato di beni e servizi. L’opera del coordinatore è prestata agli associati in maniera gratuita. L’associazione coordina e struttura l’opera dei gruppi ed informa costantemente i tesserati delle nuove opportunità di risparmio pubblicandole sul sito internet www.quellicherisparmiano.it, o tramite mail o telefonicamente.

Il presidente dell’associazione e coordinatore del gruppo osimano “Senza Testa” è il sig. Pier Luigi Agostinelli già presidente del Comitato Rimborso Depurazione che, con Biagini raccolse e consegnò ad ASTEA nel 2009 oltre 5.000 richieste di cittadini osimani. Mostrando la tessera dell’associazione con bar-code alla cassa dell’esercente convenzionato si beneficierà dello sconto applicato al prezzo d’acquisto.

La tessera ha un costo di € 2,5 ed è valida fino al 31/12/2015. Con l’intento di agevolare le categorie più esposte alla crisi, l’associazione ha deliberato di consegnare gratuitamente le tessere agli ultra sessantenni ed ai servizi sociali dei comuni che, come Osimo, vorranno aderire all’iniziativa. In omaggio allo sponsor delle prime 1000 tessere, gli è stata accordata la possibilità di distribuire gratuitamente 300 tessere a chiunque ne faccia richiesta entro il 31/12/11 recandosi presso gli uffici della Domus di via Guazzatore (di fronte all’ASTEA) già sede del Comitato Rimborso Depurazione.

Man mano che aumentano gli iscritti, aumentano i coordinatori che operano sul territorio e con loro cresce il numero delle convenzioni. Maggiore è il numero delle convenzioni e sempre più utenti saranno attratti ad iscriversi per risparmiare sugli acquisti, innestando una spirale virtuosa che vedrà evolvere il sistema in maniera esponenziale.



Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2011 alle 13:08 sul giornale del 10 ottobre 2011 - 1648 letture