utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CRONACA
articolo

Cocaina in confezioni di pane e mozzarella, stroncato traffico di droga tra Caserta ed Osimo

1' di lettura
1789

Arrestati ad Osimo i cognati di un collaboratore di giustizia e la moglie di uno di loro. Residenti in città da circa tre anni, avevano organizzato una centrale per lo spaccio della cocaina proveniente dal casertano.
 

La droga veniva spedita nelle Marche da un ristoratore di Trentola Ducenta, Comune dell'agro aversano in provincia di Caserta. Arrivava ad Osimo in confezioni di pane e mozzarelle, e qui veniva smistata ed riversata sul mercato dalle cinque persone arrestate, che avevano creato una base di spaccio. La scoperta è stata effettuata dai carabieri di Caserta nel corso di un'indagine coordinata dalla Dda di Napoli. Ad incastrare i cinque sarebbero state inoltre le dichiarazioni di un collaboratore di giustizia.

Per gli arrestati, fermati nella mattinata di mercoledì dai carabieri di Caserta ed Ancona, l'accusa è di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio, con l'aggravante di aver favorito l'organizzazione camorristica.



Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2011 alle 14:16 sul giornale del 06 ottobre 2011 - 1789 letture