utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
articolo

Alessandro Desideri: 'Il turismo sta rilanciando Offagna'

1' di lettura
963

Feste Medievali - Offagna

L'assessore del Borgo medioevale ha partecipato al seminario svoltosi in una gremita sede della Regione Marche ad Ancona .
 

“Partecipare al seminario imperniato sull'approfondimento delle strategie di sviluppo turistico nelle Marche per il nostro Borgo medioevale è stato di grande importanza e rilievo”. E' quanto ha dichiarato Alessandro Desideri, assessore al Turismo del Comune di Offagna, a conclusione dell'iniziativa svoltasi, nel pomeriggio di martedì 4 ottobre, in una gremita sala della sede della Regione ad Ancona.

“Gli aspetti evidenziati dall'assessore regionale al Turismo, Serenella Moroder -ha precisato Desideri- trovano il nostro giusto riscontro. E' stato un appuntamento strategico nel corso del quale sono state definite le linee adottate e gli scenari futuri”. “Condividiamo il pensiero della Moroder -ha aggiunto Desideri- riguardo all'ottima performance raggiunta dal turismo nelle Marche, frutto di un sinergico lavoro di squadra condiviso con tutti gli attori del territorio”.

“Il nostro obiettivo- ha concluso l'assessore Desideri-, come paese facente parte del Club dei Borghi più belli d'Italia, è di mantenere i buoni risultati conseguiti finora e, allo stesso tempo, incrementare l'attrattività e la competitività come destinazione turistica d'eccellenza per vincere la sfida del futuro, anche se, perdurando il periodo di crisi economica, proseguire il percorso intrapreso per rilanciare le qualità e le eccellenze di Offagna non è affatto semplice, considerando che è indispensabile continuare la riqualificazione delle strutture ricettive, migliorando, quanto più possibile, il sistema di accoglienza. Non a caso, quanto abbiamo fatto finora ha permesso il rilancio e la conoscenza di Offagna non solo nelle Marche, attirando sempre più turisti provenienti da diverse regioni italiane”.



Feste Medievali - Offagna

Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2011 alle 13:22 sul giornale del 06 ottobre 2011 - 963 letture