utenti online

Due di Denari: 'Coletta, aspettiamo solo qualche altro giorno!'

associazione due di denari 1' di lettura 28/09/2011 -

Nel nostro ultimo comunicato sullo Staff del Sindaco di Osimo, del 23 settembre, per pura casualità, abbiamo accennato alla “Tappabuche”.



A tal proposito, ci piace ricordare che questo mezzo di proprietà della Geos (che – sembra - sia stato pagato più di centomila euro!) è stato acquistato con i soldi di tutti noi cittadini utenti -contribuenti; ciò in quanto la Geos è una società partecipata del Comune di Osimo.

Ebbene, un mese fa, il Signor Presidente della Geos, Sergio Coletta, ha ricevuto la nostra raccomandata con cui, molto gentilmente, gli avevamo chiesto un incontro ed anticipato le seguenti domande: 1) A che titolo la Società Geos è divenuta proprietaria della “Tappabuche” (acquisto, successione, donazione, invenzione, occupazione, usucapione etc etc) ; 2) In caso di acquisto, chi era, a suo tempo, Presidente della Geos e da chi era composto il Consiglio di Amministrazione; 3) Sempre in caso di acquisto, qual è il prezzo che è stato corrisposto; 4) Quanti chilometri, sino ad oggi, ha percorso; 5) Quali sono, indicativamente, gli orari in cui detto mezzo opera sulle strade cittadine.

A tutt’oggi, però, il Signor Sergio Coletta non ha ancora risposto! Noi aspettiamo qualche altro giorno, ma, se perdurasse il silenzio della Geos e del suo Presidente, dovremo riformulare le domande su un manifesto “sei per tre”, da affiggere al maxi parcheggio!


da associazione culturale "Due di Denari"




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2011 alle 16:21 sul giornale del 29 settembre 2011 - 967 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, sergio coletta, due di denari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/pO9





logoEV
logoEV