PdL su trasferimento segreteria Bruno da Osimo: 'Il Sindaco non ha un'altra soluzione?'

Pdl 1' di lettura 17/08/2011 -

L’amministrazione comunale decide di trasferire la segreteria della Bruno da Osimo alla Caio Giulio Cesare sottraendo a quest’ultimo Istituto alcune aule.



Il comportamento è infamante nei confronti di tutta la popolazione scolastica oltre ad essere offensivo nei confronti di tutti i cittadini: il Sindaco non ha un’altra soluzione? Non ci sono stanze per esempio presso l’Istituto Campana, tra l’altro adiacente alla Bruno da Osimo, disponibili? Non ci sono stanze nei vari palazzi comunali idonei ad ospitare due uffici? In fondo si tratta di trovare due semplici “stanzette”. E’ chiaro che tutto quello che sta succedendo dimostra un accanimento contro una scuola in disprezzo alle regole più elementari della politica: il buon senso! Il comportamento dell’amministrazione Simoncini, tra l’altro censurato per più di una volta dal TAR, dimostra un’aggressione sistematica ad un servizio educativo e formativo rivolto ai ragazzi della nostra città! Sottrarre spazi ad una scuola significa non curarsi della formazione dei ragazzi e non guardare al loro futuro.

Non è un dispetto al Preside, al quale, comunque, va tutto il nostro plauso per il comportamento che sta tenendo a difesa e tutela dei diritti degli alunni della scuola che dirige, ma è un dispetto ai ragazzi che saranno gli unici a pagarne le spese. Un aggressione che non può essere condivisa né sostenuta, ma va criticata e combattuta Basta con questi comportamenti puerili! Simoncini metta da parte i propri personali “rancori”, e come Sindaco ma soprattutto come padre, “anche lui” si preoccupi dell’attività formativa dei ragazzi della nostra città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2011 alle 17:27 sul giornale del 18 agosto 2011 - 1645 letture

In questo articolo si parla di scuola, politica, osimo, amministrazione, popolo della libertà, pdl, segreteria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ovJ





logoEV
logoEV