Manovra finanziaria di ferragosto, Latini: 'I comuni si devono ribellare ai tagli'

Dino Latini 1' di lettura 15/08/2011 -

Un grido di allarme arriva anche dal Presidente della II Commissione Bilancio, il consigliere regionale Dino Latini: - I comuni si devono ribellare ai tagli che il governo nazionale impone, non è giusto sottoporli ancora a dei sacrifici, sono stati già premuti abbastanza dalle manovre precedenti . I comuni non saranno più in grado di erogare servizi eppure sono l’unica risposta istituzionale del territorio.



Bisogna fare fronte comune, devono far sentire la loro voce, affinché il governo corregga la manovra.Occorre una deroga sul patto di stabilità per i comuni più virtuosi e per reperire fondi bisogna aumentare almeno di un po l’ iva, per dare uno stimolo alla crescita senza strumentalizzare gli enti locali.

Non è demagogia ma uno spunto di proposta nel contesto di una manovra che rischia di far fallire la parte più vigorosa delle istituzioni.


da Dino Latini
Consigliere Regionale Api - Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-08-2011 alle 11:28 sul giornale del 16 agosto 2011 - 2074 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, dino latini, manovra finanziaria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/osk





logoEV