Lettera dell'associazione Due di denari a Sergio Coletta, presidente della Geos

associazione due di denari 1' di lettura 11/08/2011 -

Riportiamo il testo integrale della lettera che, in data 9 agosto 2011, il nostro presidente Mirco Duranti ha spedito a Sergio Coletta, Presidente della Geos, Società Partecipata dal Comune di Osimo, proprietaria della “Tappabuche”.



Egregio Signor Presidente, con la presente, siamo a chiederLe un incontro, presso la Sede della Geos, al fine di poter prender visione dell’automezzo denominato “Tappabuche”. Con l’occasione, vorremmo porLe delle semplici domande; alcune della quali anticipiamo sin da ora.

1) A che titolo la Società Geos è divenuta proprietaria della “Tappabuche” (acquisto, successione, donazione, invenzione, occupazione, usucapione etc etc) ; 2) In caso di acquisto, chi era, a suo tempo, Presidente della Geos e da chi era composto il Consiglio di Amministrazione; 3) Sempre in caso di acquisto, qual è il prezzo che è stato corrisposto; 4) Quanti chilometri, sino ad oggi, ha percorso; 5) Quali sono, indicativamente, gli orari in cui detto mezzo opera sulle strade cittadine. Fiduciosi in un Suo sollecito e positivo riscontro, l’occasione ci è gradita per porgerLe sinceri e deferenti ossequi. Due di Denari Il Presidente Mirco Duranti Sarà nostra premura, nell’interesse di tutti i cittadini Osimani, tenerVi costantemente aggiornati sugli sviluppi della vicenda.


da associazione culturale "Due di Denari"




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-08-2011 alle 17:14 sul giornale del 12 agosto 2011 - 2109 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, sergio coletta, geos, due di denari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/omO





logoEV
logoEV