Buccelli: 'Osimo può essere laboratorio per il terzo polo'

Alessandro Buccelli 2' di lettura 10/08/2011 -

Ci hanno comunicato che sono iniziati dei lavori nella pista ciclabile, inerenti l'istallazione di fontanelle, questo testimonia che il Sindaco sta mantenendo le promesse fatte.



Leggiamo poi sul blog della maggioranza osimana riguardo ad un articolo apparso sulla stampa nei giorni scorsi quanto segue: “si sostiene che il Terzo Polo è Fli ed è all’opposizione in Regione, quando è notorio, per lo meno a noi, che esso è costituito da FLI da Udc, da Api e da Mpa”. Fermo restando che non ci interessa assolutamente quello che viene scritto sui giornali, tanto che si e' liberi di scegliere in edicola quali comprare, vorremmo soffermarci , visto che siamo stati tirati in ballo, sulla questione terzo polo: Esso e' rivolto ad un elettorato italiano sempre più disilluso nei confronti di un bipolarismo che non è riuscito a produrre governi coesi ed efficaci, appare oggi disposto ad investire in una nuova offerta politica che si collochi in posizione totalmente distaccata dal Berlusconismo. Il terzo polo e' intenzionato a sottolineare l'irresponsabilità e l'immobilismo dell'esecutivo. È indispensabile che il governo dica come valuta la complessiva situazione economica del Paese, evitando di pubblicizzare pero' le azinede del premier. Ma se il governo si dimostra del tutto insensibile, soprattutto alle parti sociali. e se Berlusconi continua col ritornello che va tutto bene, abbiamo la riprova di una sostanziale irresponsabilità dell'esecutivo stesso.

Questo a livello nazionale. Per quanto riguarda la situazione locale, con l'Udc e l'Api in maggioranza in regione, e l'Mpa totalmente inesistente nella nostra regione, possiamo affermare che l'unico partito del terzo polo ad oggi e' il FLI. La politica a livello locale e' solamente scontro maggioranza ed opposizione, si e' totalmente perso di vista il confronto, che dovrebbe essere alla base del dibattito politico cittadino. Questo vogliono FLI e il terzo polo, il confronto, per questo noi presenteremo le nostre liste alle provinciali, dando la vera alternativa al bipolarismo, che inevitabilmente, si ripresentera' agli elettori anche in questa competizione elettorale. Se l'Api e l'Udc vorranno anche in provincia di Ancona far parte di questa grande alternativa dovranno fare le loro scelte; ideali, e quindi programmatiche, e sostanziali, ossia rinunciare magari a qualche poltrona. Osimo dove di fatto e' presente il consigliere regionale Latini, principale esponente dell'Api, e dove il FLI e' insediato, potrebbe e dovrebbe essere lo startup del progetto, noi partiremo questo e' certo.


da Alessandro Buccelli
Club Forza Italia Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2011 alle 15:39 sul giornale del 11 agosto 2011 - 657 letture

In questo articolo si parla di udc, politica, osimo, api, alessandro buccelli, fli, futuro e libertà per l'Italia, terzo polo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/oki





logoEV
logoEV