utenti online

Offagna: inaugurata la mostra su Alessandro Malacari Misturi

mostra su Alessandro Malacari Misturi 2' di lettura 20/06/2011 -

Alessandro Malacari Misturi, patriota, ufficiale garibaldino, deputato al Parlamento italiano, ed anche sindaco pro-tempore di Ancona, è la figura sulla quale è stata incentrata la mostra dal titolo “Alessandro Malacari Misturi, un protagonista del Risorgimento italiano nella sua dimora”, promossa ed organizzata dall’Associazione Sistema museale della provincia di Ancona, in collaborazione con il Comune e la Pro loco di Offagna, mostra che è stata inaugurata nel pomeriggio di domenica 19 giugno nella villa di Alessandro Starrabba Malacari nel Borgo medioevale, nell’ambito dei 150 anni dell’Unità d’Italia.



Nella mostra presenti lettere, memorie, dispacci, armi e divise di uno dei protagonisti del Risorgimento italiano: Alessandro Malacari Misturi. Il cuore dell’evento: una conferenza presentata da Alfonso Capriolo, presidente dell’Associazione Sistema museale, con la partecipazione, tra gli altri, del sindaco di Offagna, Stefano Gatto, dell’assessore alla Cultura del Borgo quattrocentesco, Alessandro Desideri, dei componenti della Giunta offagnese, Filippo La Rosa ed Alfio Pierantoni, dell’assessore alla Cultura del Comune di Ancona, Andrea Nobili. A rendicontare il percorso storico di Alessandro Malacari Misturi, il professor Gilberto Piccinini dell’Università degli studi di Urbino: “Un personaggio che ha contribuito con grande determinazione e qualità alla costruzione dell’Unione dell’Italia, partecipando, tra le altre cose, alla costituzione della Società nazionale nel 1849, insieme a diversi garibaldini anconetani e marchigiani".

"Una mostra molto importante -ha sottolineato il sindaco Gatto- che offrirà una grande opportunità di conoscenza storica del nostro territorio, soprattutto alle nuove generazioni". "Siamo molto soddisfatti di aver contribuito alla realizzazione di questo progetto -ha aggiunto Alessandro Desideri, in rappresentanza della Terra dei Castelli- che ci consente di divulgare le nostre particolarità storiche". La serata è proseguita con una degustazione di vino Rosso Conero doc e di prodotti tipici. La conclusione dell’iniziativa è stata particolarmente attraente con le danze in abiti d’epoca dell’Ottocento, a cura della Società di Danza-Ancona, con quadriglie, contraddanze, valzer e marce tratte dai manuali dei maestri del XIX secolo con musiche di Verdi e degli Strauss.

La mostra rimarrà aperta fino al 7 agosto e sarà visitabile nel corso dei week-end -sabato e domenica 10-12/17-20-; venerdì 5 e domenica 7 agosto apertura straordinaria dalle ore 21 alle ore 24.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2011 alle 15:08 sul giornale del 21 giugno 2011 - 1089 letture

In questo articolo si parla di cultura, offagna, comune di Offagna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/mjV





logoEV
logoEV