utenti online

Pellegrini: 'Simoncini, colpito e affondato'

Partito Democratico 2' di lettura 03/05/2011 -

Comprendiamo le difficoltà del Sindaco Simoncini Stefano che deve guidare una Giunta in cui ognuno va per la sua strada e che per di più è costretto a subire supinamente le volontà dell’ex sindaco, ma questo non giustifica il fatto che il primo cittadino di Osimo possa inventarsi le menzogne e offendere gratuitamente la dignità personale di chi non la pensa come lui Ma partiamo con ordine.



Nell’ultimo consiglio comunale, la truculenza e la volgarità del Sindaco ha passato il segno: infatti si è permesso di affermare che il capogruppo del PD, nella discussione sul bilancio consuntivo, ha parlato da “lavandaia borghigiana del settecento”. Su questa offesa del tutto gratuita quanto volgare, in merito alla quale la capogruppo PD si riserva di fare le più opportune considerazioni legali, non c’è altro da dire se non che il Sindaco di una città come Osimo dovrebbe solo che vergognarsi. Ma non basta. Il Sindaco è anche un bugiardo che mente sapendo di mentire. Simoncini ha sostenuto pubblicamente in consiglio comunale che il capogruppo PD, componente del c.d.a. dell’ATMA, ha ostacolato e remato contro la proposta di Latini e Simoncini di aumentare le corse degli autobus verso Torrette.

Anche questa è una menzogna, ed essendo l’ATMA un gestore di servizio pubblico e non una assise politica (concetto questo che è evidentemente sconosciuto a Simoncini) l’affermazione fatta dal Sindaco rasenta persino la calunnia. Non entro nel merito della questione, ma alcune elementari considerazioni, che denotano la sconcertane ignoranza del nostro Signor Sindaco sulla materia del trasporto pubblico locale, mi sembrano però d’obbligo. I percorsi e le tratte degli autobus sono sovvenzionati in gran parte con i soldi della Regione (ma non gliele dice queste cose il consigliere regionale Latini?), e autorizzati dalla Provincia.

Quindi per un gestore del servizio pubblico, non c’è alcun problema ad aumentare una corsa: si tratta solo di capire chi paga! Insomma, se volessimo “sragionare” come ragiona Simoncini, dovremmo affermare che se il sindaco auspica che l’ATMA aumenti le corse, si dovrebbe rivolgere al Suo compare Latini che sta in Regione far farseLe finanziarie, e al Suo consigliere provinciale per farsele autorizzare! Ma è così che si affrontano i problemi dei cittadini? E’ questa la serietà e la competenza di chi amministra la città di Osimo? Per usare lo stesso linguaggio bellico da battaglia navale che ha utilizzato il Sindaco durante l’ultimo consiglio comunale rivolgendosi all’opposizione: “Simoncini: colpito e affondato”.


da Mauro Pellegrini
PD circolo di Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2011 alle 16:10 sul giornale del 04 maggio 2011 - 2115 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, partito democratico, mauro pellegrini, stefano simoncini, pd

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/kjx





logoEV
logoEV