utenti online

Cingolani: 'Ospedale di rete e diritto alla sanità, il grido di dolore della Val Musone'

Marco Cingolani candidato sindaco 2' di lettura 03/05/2011 -

Tra le tante tematiche che si toccano durante la campagna elettorale, quella dell’Ospedale di rete e del diritto alla sanità dei cittadini della Val Musone è la meno interessata dai dibattiti.



Nessuno, a parte il sottoscritto, ne parla e nessuno sembra interessato a tutelare un diritto sacrosanto che è quello del diritto alla salute. Forse non è ancora chiaro a tutti, ma con la scelta di realizzare l’Ospedale di rete all’Aspio è in atto anche lo smantellamento graduale dei punti di Primo Soccorso di Osimo e Loreto e delle Auto mediche che garantiscono il soccorso d’urgenza. Perché tutto ciò? Può bastare la giustificazione che questa zona non sia adeguatamente rappresentata dal punto di vista politico? Se da un punto di vista reale ritengo che questa sia la risposta giusta, da candidato sindaco di Castelfidardo ritengo che la politica, prima che gli interessi di bottega, debba garantire una tutela adeguata dei propri cittadini. Se un politico si ritiene rappresentante di un territorio, dovrebbe lottare per i diritti dei propri cittadini. Possiamo scherzare su tutto, ma sulla salute non si può. Ci va di mezzo la vita delle persone e la possibilità di essere soccorsi in caso di necessità. E se per motivi di bilancio possiamo rinunciare a molte cose, alla vita non possiamo rinunciare. E allora, a Mezzolani e Spacca io chiedo: perché state cercando di umiliare la Val Musone? Se i motivi sono di bilancio, non vi sono altri capitoli meno importanti da tagliare, prima dei punti di Primo Soccorso?

E gli altri candidati sindaco, che insieme a me concorrono alla guida della città, chiedo: per voi la situazione è grave o no? La sentite l’esigenza di protestare contro queste umiliazioni che subiamo da anni da parte della Regione Marche? Al di là dell’appartenenza politica, possiamo condurre una battaglia comune a difesa dei cittadini che vogliamo rappresentare? Non possiamo continuare ad abbassare la testa , questo territorio ha bisogno di uno scatto d’orgoglio! Ma purtroppo, e sarei felice di sbagliarmi, chi non ha lottato fino ad oggi o chi, peggio, ha assecondato le scelte nefaste della Giunta regionale, non abbandonerà gli interessi di bottega. Gli unici che possono rivendicare questa battaglia siamo noi.


da Marco Cingolani
Candidato a Sindaco del PDL di Castefidardo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2011 alle 15:41 sul giornale del 04 maggio 2011 - 561 letture

In questo articolo si parla di sanità, ospedale, politica, castefidardo, popolo della libertà, pdl, amministrative 2011, marco congolani, pdl castefidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/kjo