utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Castelfidardo: esercizio finanziario 2010, un rendiconto 'sano'

2' di lettura
577

economia

Ultima seduta della legislatura dedicata all’approvazione del rendiconto dell’esercizio finanziario 2010, tema sul quale ha relazionato l’assessore competente Sergio Serenelli. “Il raggiungimento dell’obiettivo del patto di stabilità - ha detto - è stato difficoltoso imponendo una attenta e minuziosa programmazione dell’intera gestione di cassa; la situazione è stata costantemente monitorata cercando di non appesantire la gestione del 2011 che sarà ancora più severa”.

Rispettato il limite relativo alla riduzione della spesa per il personale (riduzione di 50.000 €), il rendiconto è stato chiuso con un avanzo di amministrazione di circa 196.000 € di cui 40.000 relativi a fondi vincolati correnti provenienti da contributi regionali da ridestinare alla spesa sociale, 71.000 € provenienti dalle spese in conto capitale ed il residuo di circa € 85.000 proveniente da fondi non vincolati.

La situazione finanziaria del Comune è stata perciò definita sana, come dimostrato da una situazione di equilibrio corrente costante nel tempo. I cosiddetti parametri deficitari previsti dal Ministero sono stati onorati con largo margine ed il proposito di non aumentare il livello dell’indebitamento - è stato applicato anche nel 2010 non facendo ricorso ad alcun mutuo: nel quinquennio 2006/2011 l’indebitamento complessivo dell’Ente ha subito così una flessione di oltre 1.200.000 euro.

Fra gli altri dati significativi, i 6 milioni abbondanti dedicati agli investimenti di cui 2.120.000 relativi alla permuta degli immobili per la costruzione della nuova scuola media. In un clima disteso e di congedo visto l’approssimarsi delle consultazioni elettorali, il punto è stato portato rapidamente a votazione: favorevole la maggioranza, contrari i consiglieri di opposizione presenti in aula, vale a dire Lorenzetti, Magi e Carini per l’Unione, Scattolini del Pdl.



economia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2011 alle 20:03 sul giornale del 29 aprile 2011 - 577 letture