utenti online

Castelfidardo: Buccelli, 'La politica è una cosa seria'

Alessandro Buccelli 2' di lettura 18/04/2011 -

La politica di fatto dovrebbe essere una cosa seria, come dovrebbero essere seri coloro che la rappresentano. La mia stima verso il dott. Mircoli è ormai nota, mentre con il resto del gruppo castellano, l'unico con cui mi sono rapportato è Cangenua, vuoi perchè gli altri nove non si sono mai fatti vedere, vuoi perchè da nessuno di loro abbiamo ottenuto neanche una firma. Vero, ho chiamato Cangenua, per avere un aiuto, ma soprattutto perchè in teoria, era il rappresentante di FLI a Castelfidardo, tra l'altro nominato e non eletto, come tutti noi del resto, le elezioni avverranno entro giugno.



In un primo istante Cangenua ha detto: "Ti aiuto a patto che la rappresentanza di Castelfidardo sia mia e a patto che io sia capolista" (questa sarebbe la serietà di cui sopra). Queste parole sono state dette di fronte a me e ad un'altra persona, visto che il sottoscritto non ha autorità per decidere queste cose, ho risposto che le avrei portate a cnoscenza di organi superioni, ma che comunque il partito che lui rappresentava aveva bisogno di firme per la presentazione dellla lista. Nello stesso istante Cangenua firmò l'accettazione della sua candidatura, ritirata poi durante la notte, per motivi sconosciuti, sostituendola con quella di un'altra persona.

Non è vero che il suo candidato ci ha dato il numero legale, mi sarei potuto candidare io ad esempio, la cosa certa però è che non è presente nè il nome di Cangenua, di fatto sparito la mattina successiva nè il nome delle altre persone che in teoria, e ripeto in teoria compongono il suo presunto circolo, per un totale quindi di 10 firme, che agginte alle 96 validate dalla commissione ci avrebbero permesso di partecipare all competizione. Cangenua quindi ha apportato un nome e due firme, questo è il pesante contributo che lui ha dato al partito che sostiene di rappresentare. Detto questo, è anche palese che la candidatura di Cangenua a sindaco era priva di firme e di candidati, ma è servita solamente per destabilizzare, un gruppo che seppur ancora piccolo sta cercando di crescere. Ma questi sono i rischi che si corrono quando si parte dalla base, che deve senza dubbio, essere scelta bene, cosa che ci siamo riproposti di fare a partire da Castelfidardo, ricorsi o non ricorsi a parte, dove la base non è stata in grado di portare neanche 10 firme e ha contribuito all'esclusione della lista e quindi del simbolo Fli dalla competizione elettorale. Complimenti.


da Alessandro Buccelli
Club Forza Italia Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2011 alle 17:43 sul giornale del 19 aprile 2011 - 2516 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, alessandro buccelli, fli, futuro e libertà per l'Italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jMK