utenti online

Alluvione, Latini: 'Pensiamo anche alla soluzione B'

Dino Latini 2' di lettura 07/04/2011 -

Indiscutibile che si debba seguire qualsiasi strada (compreso quello del ricorso alla Corte Costituzionale) per ottenere il necessario finanziamento dal Governo per i risarcimento dei danni dell’alluvione del mese scorso. Ed è indiscutibile che su questa situazione l’intero corpo politico, istituzionale e amministrativo delle Marche debba stare unito a difesa della propria comunità.



Ma se nessuna delle strade battute o intraprese avrà successo, cosa possiamo fare per tutta la popolazione colpita dalla calamità naturale e che vede ogni giorno che passa venir meno la possibilità di ripartire? E’ una domanda che dobbiamo porci in modo concreto e immediato, altrimenti la situazione diverrà davvero irrimediabile. I cittadini comprendono poco le pur nobili prese di posizioni che si assume (ad esempio le ultime in consiglio regionale) se poi non vede un risultato concreto a sostegno delle loro difficoltà. Anzi, rischiano di cadere nel facile pensiero che si discuta inutilmente o con finalità del tutto estranee al loro problema o, ancora, che non vi sia alcuna capacità di essere protagonisti a Roma, per difendere le Marche.

Per me occorre, fin d’ora, pensare ad una soluzione alternativa che nel caso di totale e ingiustificabile assenza del governo, sappia essere in grado di dare la risposta richiesta. Che tipo di soluzione? Per un verso, proporre un consorzio fra tutti gli enti pubblici interessati che si assume la garanzia finanziaria degli interventi per i risarcimenti e la ripresa occupazionale e, per un altro verso, con una apposita legge regionale che ridefinisca ruoli e compiti per la manutenzione ordinaria e straordinaria di fossi, canali, reticoli secondari e primari del territorio. E’ una prima riflessione che pongo sul tavolo di questo drammatica situazione se dal Governo vi sarà ancora un No totale a qualsiasi ipotesi di intervento a favore della popolazione colpita.


da Dino Latini
Consigliere Regionale Api - Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2011 alle 18:06 sul giornale del 08 aprile 2011 - 1332 letture

In questo articolo si parla di politica, alluvione, osimo, dino latini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jm1





logoEV