utenti online

Latini: 'Andreoni e Pellegrini non trovano pace, è unfatto personale contro di me'

Dino Latini 1' di lettura 31/03/2011 -

Accusandomi di essere stato morbido con la Regione sulla questione ospedale l’altra sera in consiglio regionale, Andreoni e Pellegrini smentiscono quello che hanno sempre detto contro di me e va bene. Ma con il loro “coraggio”, potevano esternare in consiglio comunale, quello che pensavano, invece che affidarsi alla solita noterella postuma, un po’ zitellesca. La realtà, per un verso, è che non hanno ascoltato il mio intervento e non conoscono il mio incessante lavoro per la copertura dei posti in ospedale; e, per un altro verso, che speravano che il “lavoro sporco” contro la Regione lo facessero le Liste Civiche, per passare loro da bravi scolaretti.



Quanto all’ospedale, tutti conoscono la battaglia che ho svolto nel corso dei decenni prima per il Muzio Gallo e poi per un nosocomio baricentrico. Se fossero state accolte le mie indicazioni, come quelle di tanti altri cittadini, la valle del Musone avrebbe da tanto tempo l’ospedale. Ma allora interessi di campanili e di partiti immaginavano ospedali megagalattici in ogni Comune; e le stesse parti oggi si strappano le vesti per un reparto, volendo far dimenticare gli errori del passato, senza mai proporre un piano razionale di intervento.

La mia linea è ancora una volta di concretezza: portiamo a casa il nuovo ospedale di rete e l’impegno che tutti i primari dell’ospedale di Osimo saranno coperti. Poi, strada facendo, moduleremo ulteriormente la situazione in base alle esigenze, alle necessità e ai dati in nostro possesso. Il resto, come è evidente, è solo becera rabbia di chi si muove solo per una questione personale.


da Dino Latini
Consigliere Regionale Api - Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2011 alle 16:03 sul giornale del 01 aprile 2011 - 1303 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, paola andreoni, dino latini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/i6K





logoEV