utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Castelfidardo: in Consiglio Comunale la rendicontazione di fine mandato

3' di lettura
637

Castelfidardo - Palazzo Comunale

Consiglio Comunale centrato su punti urbanistici e sul documento di rendicontazione delle linee programmatiche di fine mandato. L’unica interrogazione all’ordine del giorno è stata discussa in apertura su iniziativa del capogruppo dell’Unione Lorenzetti con riferimento al regolamento sulla tutela degli animali d’affezione e in particolare all’accesso nelle aree verdi. L’assessore Russo ha risposto che in accordo con l’associazione Qua La Zampa, si è convenuto che la necessità del divieto emerge solo in presenza di bambini e di spazi-gioco.

Il Sindaco Soprani ha letto il documento di sintesi che ripercorre l’esperienza amministrativa settore per settore, sottolineando come nonostante il periodo di crisi economica e il sensibile taglio dei trasferimenti dallo Stato, è stata perseguita la politica virtuosa di limitazione dell’indebitamento dell’ente (sceso dal 2006 al 2011 di 1.200.000 €), lasciando intatta la pressione fiscale, con il solo ritocco alle tariffe della Tarsu aumentate nel 2009 (ma ferme dal 2005) per far fronte all’introduzione del “porta a porta”. Sono stati toccati gli obiettivi principali raggiunti da Solidarietà Popolare sui vari fronti: fra gli altri, la costituzione del polo tecnologico integrato, lo sportello unico per le attività produttive, i finanziamenti per il centro commerciale naturale. Nel sociale, interventi sempre più estesi e importanti: primo Comune ad avere istituito il fondo di solidarietà, il potenziamento dello sportello famiglia e del progetto scuola-lavoro per l’inserimento di diversamente abili; l’iniziativa del taxi sociale, il numero verde “pronto ti aiuto”, il centro diurno per anziani e il servizio di assistenza domiciliare.

Ricco l’elenco dei lavori pubblici di cui i più eclatanti l’ampliamento dell’asilo di Sant’Agostino, la ristrutturazione del plesso delle Fornaci, l’abbattimento della strettoia Fornaci, i parcheggi in via Battisti, il restyling di Porta Marina, la rotatoria di San Rocchetto, il restauro dei Monumenti storici più significativi, l’assegnazione della nuova scuola media, la strada di bordo e la pista ciclabile alla Selva, il nuovo centro sociale a San Rocchetto, i numerosi miglioramenti ai servizi sportivi (in corso d’opera l’antistadio in via Olimpia), i finanziamenti ottenuti per l’adeguamento strutturale delle Mazzini, la scala mobile di collegamento tra Porta Marina e piazzale Michelangelo e la bonifica dell’area ex Nobili, e poi le opere più “ordinarie” di asfaltatura e sistemazione dei marciapiedi per 1milione e 250mila euro. Fra gli altri fiori all’occhiello, la creazione e lo sviluppo della civica scuola di musica, il richiamo internazionale del Festival di fisarmonica e, sul piano della prevenzione e sicurezza, l’adesione al progetto A9 (videosorveglianza del territorio) e dei corsi di educazione stradale a cura del Comando di Polizia locale. Il punto è stata votato a favore dal gruppo di maggioranza; astenuta l’opposizione.

Dopo la relazione, il Sindaco ha proseguito a braccio ringraziando “tutti i colleghi per il prezioso lavoro svolto e l’opposizione per l’azione di stimolo: abbiamo dato il massimo con coerenza e con l’obiettivo fisso sulla crescita della città”. Una coda di reciproci ringraziamenti confermata da tutti i capogruppo, che hanno invitato a mantenere nell’imminente campagna elettorale un tono di correttezza e confronto sulle idee senza scendere in attacchi personali. Lo stesso Sindaco ha poi illustrato una serie di aspetti urbanistici, tutti adottati col voto favorevole del gruppo di maggioranza e l’astensione dell’opposizione, eccezion fatta per l’acquisizione dell’area destinata alla viabilità in località Acquaviva di proprietà della Delegazione Pontificia di Loreto passata all’unanimità: trattasi infatti della porzione di terreno di circa 6000 mq di superficie (costo di 14.885,00 €) che verrà destinata alla costruzione del nuovo by pass di collegamento tra le rotatorie già realizzate dalla Provincia.

Gli altri punti: osservazione alla lottizzazione residenziale in via della Crocetta, lottizzazione artigianale commerciale in via Jesina della Generale Costruzioni, variante alla lottizzazione artigianale in contrada Campograsso della Garinvest spa e al piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari. Riconfermata inoltre la validità del piano particolareggiato e di recupero del centro storico.



Castelfidardo - Palazzo Comunale

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2011 alle 16:24 sul giornale del 30 marzo 2011 - 637 letture