Con Presenza in dono ai lettori il libro di mons. Edoardo Menichelli

talita kum 3' di lettura 18/12/2010 -

Con il n. 25 di Presenza, il quindicinale della nostra Arcidiocesi di Ancona-Osimo, l’ultimo numero del 2010, i lettori riceveranno in dono il libro “Talità Kum – Riflessioni e spunti per ogni giorno dalle omelie giornaliere di mons. Edoardo Menichelli”.



Si tratta di una raccolta di riflessioni che l’arcivescovo Edoardo ha fatto nelle varie celebrazioni nella sua cappella privata alla presenza di suor Silvana e suor Tarcisia, le due fedeli suore che lo aiutano nel disbrigo dei lavori della casa fin dagli anni in cui era vescovo a Chieti. Ed è stata proprio suor Tarcisia che si è fatta carico di annotare questi pensieri, i quali per la pazienza di Riccardo Vianelli hanno preso corpo in queste 64 pagine, corredate da alcune foto. La dedica iniziale è del Vescovo di Avezzano Mons. Pietro Santoro, amico dell’arcivescovo Edoardo dai tempi del ministero a Chieti. “Una lunga storia di condivisione iniziata nell’Arcidiocesi di Chieti-Vasto e continuata con modalità interiori, continuamente rinnovate – scrive mons. Santoro -. Due dimensioni esemplari, oltre quelle fecondità pastorali che Ancona-Osimo sperimenta nella gioia, ho visto stampate nel cuore di Don Edoardo: il suo rapporto con l’Eucaristia e con la Parola. Non solo celebra, ma vive la Santa Messa quotidiana come un appuntamento di amore con il suo Signore e come l’incessante decisione di essere lui, in prima persona e senza deleghe, pane spezzato per il popolo che Dio e la Chiesa gli hanno affidato. È così la stessa Parola, che nutre innanzitutto il suo desiderio di verità, non diventa mai, nell‘annuncio, svuotata, ripetitiva, debole, censurata. Ma appassionata, radicale, scomoda, scorticante e nello stesso tempo ricca di tenerezza e di consolazione”.

L’idea, concretizzata nell’iniziativa del direttore di Presenza di stampare il libro, è un regalo all’Arcivescovo per la dedizione, la passione e le innovazioni che ha promosso nella diocesi Ancona-Osimo. Ma è vero anche, come dice Riccardo Vianelli nella prefazione, che “questo umile manufatto ha la presunzione di presentarsi come un dono (al Vescovo), invece è proprio monsignor Edoardo che ce lo offre in tutta la sua preziosità. Le sue parole, attraverso il quotidiano rinnovamento della memoria del sacrificio di Gesù morto e risorto, giungono fino a noi per scuoterci con il fine di maturare la nostra fedeltà all’unico Signore”. Il libro è corredato da foto che fissano alcune tra le nuove iniziative intraprese da Mons. Menichelli nella diocesi di Ancona-Osimo: il pellegrinaggio diocesano Crocette-Loreto, il nuovo presbiterio del Duomo di Ancona, la processione del Corpus Domini, il Convegno diocesano di gennaio, i rinnovati locali di Presenza, la costruzione della casa per il clero. Il titolo “Talità kum” viene esplicato da Marino Cesaroni, direttore di Presenza, nella postfazione: fa parte di una riflessione dell’Arcivescovo del 31 gennaio del 2006; l’evangelista Marco racconta che Gesù riporta in vita la figlia del capo della sinagoga con le parole “talità kum, Fanciulla, io ti dico alzati” e aggiunge che “subito la fanciulla si alzò e si mise a camminare; aveva dodici anni”. Commenta l’Arcivescovo: “Talità kum: Si può sempre risorgere nella propria vita spirituale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-12-2010 alle 15:50 sul giornale del 20 dicembre 2010 - 927 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, osimo, ancona, edoardo menichelli, libro, diocesi ancona osimo, talita kum

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/fCF





logoEV
logoEV